Bulova Accutron e Citizen, fermento positivo e novità

 

Il mondo dell’Orologeria rappresenta il comparto economica che meglio sta reagendo alla crisi contingente che attanaglia il Pianeta.

Probabilmente lo spirito pionieristico che costituisce il DNA del settore, ha forte incidenza sui comportamenti dei Manager responsabili della conduzione dei brand orologieri, e di conseguenza il dinamismo e la tenacia ne traggono conforto. Sta di fatto che l’Orologeria rappresenta un vero e proprio zoccolo duro e l’immagine

Movimento tourbillon di manifattura La Joux-Perret

Movimento tourbillon di manifattura La Joux-Perret

vivente del “non mi arrendo”.

Tra i brand maggiormente impegnati in profondi mutamenti troviamo sicuramente Citizen, il marchio nipponico che negli ultimi anni ha effettuato il maggior numero di performances di mercato.

Non si era neppure assopita l’eco dell’acquisizione di Bulova, da parte del colosso giapponese, che la maison ha rilanciato penetrando profondamente nel cuore della produzione Svizzera, acquistando in toto la manifattura La Joux-Perret, una maison storica specializzata nella produzione di orologi di alto di gamma, avezza a complications e master-pieces.

Il motivo dell’acquisizione non è soltanto strategico o di immagine, in quanto la prima decisione è stata quella di mantenere totalmente le tradizioni, le maestranze e il modus operandi della prestigiosa fabbrica, segno di lungimiranza, ma anche della consapevolezza della propria forza.

Volendo fare un parallelo storico, si può citare l’Impero Romano, il quale lasciava mantenere usi, costumi, credo religioso e una certa autonomia ai popoli conquistati.

Lungi da un parallelo di tipo occupazionista, Citizen massimizza in questo modo le potenzialità dei brand e delle realtà aziendali acquistate, incrementando la sua forza e la sua credibilità sul mercato.

La collocazione di La Joux-Perret sarà verosimilmente legata al futuro di Bulova Accutron, il brand di prestigio di Bulova, per il quale è già stata annunciata l’imprescindibilità della sua natura elvetica.

Risulta perciò evidente l’intenzione di Bulova Accutron di collocarsi nella fascia di alto di gamma, probabilmente addirittura come entry-level del Lusso.

Un progetto così articolato lascia addirittura pensare che in futuro si potrebbe assistere ad un legame ancora più stretto tra questa realtà produttiva di altissimo livello e lo storico brand Bulova Accutron, tale da ipotizzare la creazione di quanto più vicino ci possa essere ad un calibro di manifattura.

Bulova Accutron, a detta di molti esperti e addetti ai lavori, si sta già affermando come il brand con la maggiore potenzialità in assoluto, forte della sua tradizione e di un appeal formidabile sull’utilizzatore finale.

I recenti successi derivati dai recenti Efas “Calibrator” sono una testimonianza di efficienza, e alla luce degli ultimi sviluppi riconducibili ad una strategia di fondo molto chiara e felice.

Direi quindi, che Bulova Accutron è certamente tra i brand che vanno seguiti con la maggiore attenzione, e dal quale ci si possono attendere novità positive anche eclatanti a breve termine.