Orologio Bulova Sea King 98B244

Anche Nettuno vince in precisione….di Enrico Cannoletta

 

Orologio Bulova Sea King 98B244

Orologio Bulova Sea King 98B244

 

La Storia dell’Orologeria, da quando questa splendida disciplina è nata, ha vissuto spesso momenti di gloria in occasione della creazione di segnatempo iconici.

Con l’avvento del quarzo e la “invasione” dell’Elettronica, questa prerogativa è rimasta, anche se è sempre più difficile che un orologio riesca ad affermarsi. E ciò in virtù delle grandi possibilità che la tecnologia oggi offre, e che ormai non stuoiscono quasi più.

Non è il caso, però, dell’ Orologio Bulova Sea King 98B244, che il suo diritto ad occupare un posto di privilegio lo guadagna sul campo.

 

L'Orologio Bulova Sea King 98B244

L’Orologio Bulova Sea King 98B244

 

Innanzitutto va anticipato che l’appellativo Sea King (Re del Mare) è pienamente meritato. Le caratteristiche tecniche di questo Orologio Bulova sono straordinarie sia sotto l’aspetto fisico che sotto quello pratico. Si tratta infatti di un orologio la cui impermeabilità è stata testata fino a 30 atmosfere. Il che significa che può resistere in assetto statico alla pressione che il mare esercita a 300 metri di profondità.

E’ dotato di alcune caratteristiche specifiche e indispensabili per chi si immerge: ghiera girevole unidirezionale, punto di riferimento fluorescente sulla ghiera, index e lancette arricchite in superluminova.

La cura del dettaglio investe anche il bracciale, dotato di chiusura di sicurezza con cerniera in contrapposizione.

Ma quello che maggiormente interessa ai cultori di Orologeria è che il movimento di cui è dotato il “Nettuno” tra i segnatempo, è quello che attualmente risulta lo stand-alone più preciso del mondo.

Solitamente la perfezione dell’orario la si ottiene collegando un ricevitore insito nell’orologio, in modo che venga corretto da una centrale radio o da un satellite. L’Orologio Bulova Sea King 98B244 non si collega a nulla se non alla propria efficienza.

Rappresentata da un quarzo ad oscillazione torsionale in grado di produrre una frequenza di 262.144 Hz, ovvero ben 8 volte più veloce di un quarzo tradizionale.

L’oscillazione torsionale è stata ottenuta aggiungendo un braccio al diapason, facendo quindi rimbalzare le onde tra le tre aste con base comune.

Insomma: di tutto si poteva aspettare, ma che il Re del Mare, Nettuno, potesse essere anche un recordman di precisione … proprio non lo si poteva prevedere.

Il prezzo? Un’ulteriore e gradevolissima sorpresa.