Casio G-Shock GA-201-1AER.

E’ anch’esso uno dei primi modelli per il quale Casio ha tolto i veli sin dai primi giorni dell’anno nuovo.

In questa anteprima si è trovato sin da subito in buona compagnia posto di fianco all’Orologio Casio G-Shock GA-200-1AER con il quale condivide la quasi totalità delle funzioni oltre ad avere in comune molto dal punto di vista estetico.

Casio G-Shock GA-201-1AER

Casio G-Shock GA-201-1AER

Ci si augura solo che non venga raggiunto da un complesso di inferiorità avendo avuto una considerazione minore, pur protagonista di un ugual debutto (noi stessi lo stiamo presentando dopo).

Penso che basti comunque una fugace occhiata al display All Black del GA-201-1AER per riscattare la figura di questa variante sicuramente meno impostata e più aggressiva rispetto al Collega GA-200.

Con fatica dismetterà l’etichetta di evoluzione della tanta amata serie GA-100, una collezione che parlando di stile massiccio ha fatto scuola, ma son tanti gli elementi (ma soprattutto dettagli) che promuovono questa nuova modelleria.

Osservando il quadrante vi balzerà subito all’occhio (e non sarà solo una illusione ottica) una evidente X.

Realizzata in rilievo ha sicuramente il merito di proiettare in profondità lo stesso che gioca su uno scuro effetto cromatico.

Un design audace ed una resistenza che comunque non è da meno con una cassa con un nucleo in acciao inox letteralmente avvolta dalla resina con la funzione di assorbire ogni impatto. Una tenacia che è sostanza del morbido cinturino, flessibile e resistente.

Per funzioni le caratteristiche, a giudizio degli esperti, sono rivoluzionarie.

Auto LED Light (l’efficacie retroilluminazione del display che si attiva in automatico con solo la semplice rotazione del polso quanto le condizioni attorno a se lo suggeriscono), World Time, Cronometro ad 1/1000 secondo, Lap Memory, Timer, 5 Allarmi, Funzione Snooze per una resistenza all’acqua sino a 20 Bar.

E dopo tutto questo pensate che questo modello possa soffrire di un complesso di inferiorità? Non sarebbe da Casio G-Shock!