Citizen: attualità dei Radiocontrollati

Lo confesso, gran parte del mio tempo lavorativo è dedicata all’aggiornamento, ma c’è anche qualche spazio, durante l’orario di lavoro, destinato alla lettura “cazzeggiante” dei cataloghi dei vari brand.

Non avete idea, infatti, di quanti siano gli input che derivino da una lettura rilassata dei depliants o dei “libroni” che illustrano le collezioni dei diversi marchi.

Citizen Leonardo H800 AT8011-04E, uno dei radiocontrollati difficili da reperire per l'enorme richiesta

Citizen Leonardo H800 AT8011-04E, uno dei radiocontrollati difficili da reperire per l’enorme richiesta

Proprio in uno di questi momenti, sfogliando distrattamente il catalogo Citizen, mi sono reso conto che, se non vado errato, gli orologi radiocontrollati a listino del noto brand nipponico siano 29!

Si tratta in effetti di un numero impressionante, specie se lo confrontiamo con i competitors di settore e di range!

Questo dimostra nei fatti la grande affidabilità e la richiesta interessata e sempre viva del pubblico nei confronti di un prodotto che ha rivoluzionato (e non poco) i canoni del comparto.

Accolti immediatamente con entusiasmo da parte degli appassionati più tecnologici, i radiocontrollati costituiscono una categoria a se stante nel mondo dell’Orologeria, per la quale occorre prestare attenzioni e cure in certi casi diverse da quelle che vanno adottate per i prodotti tradizionali.

Va intanto assimilata l’idea che questi orologi sono anche dei “ricevitori” i quali funzionano nè più nè meno che come le normali radio.

Entrati in questo spirito, che costituisce l’ottica più corretta, dagli orologi radiocontrollati si potranno avere soltanto grandi soddisfazioni.

Le migliori performances vengono offerte sul terreno della precisione.

I Radiocontrollati di Citizen sono anche a tutti gli effetti, degli ottimi orologi al quarzo, che sono in grado di garantire una precisione eccezionale.

Gli unici limiti di un orologio a quarzo in genere, è costituito dalle variazioni di temperatura, che introducono dei disturbi e quindi delle variazioni alla frequenza del quarzo.

Occorre sapere che ogni variazione di temperatura, sia in aumento, che in diminuzione, fa rallentare l’oscillazione, e quindi ritarda l’orologio a quarzo.

Nel caso degli orologi equipaggiati con il ricevitore radio, queste imperfezioni, seppur inavvertibili in un giorno, vengono corrette quotidianamente con due invii di segnale durante la notte dalla stazione di Meinflingen, vicino a Francoforte.

Nato, come abbiamo già detto, come prodotto nato per gli appassionati di tecnologia, il Radiocontrollato di Citizen è entrato invece prepotentemente nella quotidianità degli utilizzatori, costringendo la maison a creare modelli dall’estetica più elegante.

Oggi abbiamo quindi radiocontrollati validi per ogni occasione, dalla più formale alla più casual, ma sempre con il bagaglio di tecnica e di affidabilità che li contraddistingue, e soprattutto a prezzi idonei per tutte le tasche. Perciò, perchè non permettersi il meglio?

Con Citizen il futuro e già qui!