Orologio Casio G-Shock GDF-100BB-1ER.

Mi piace particolarmente questo modello poiché unisce le doti di estrema robustezza e resistenza dei modelli Casio G-Shock ad un livello di tecnologia abbastanza elevato…di Andrea Trinca

 

Parliamo quest’oggi dell’Orologio Casio G-Shock GDF-100BB-1ER, variante total black di un modello già presente in catalogo in altre colorazioni, talvolta meno azzeccate di questa.

Mi piace particolarmente questo modello poiché unisce le doti di estrema robustezza e resistenza dei modelli Casio G-Shock ad un livello di tecnologia abbastanza elevato, ottenuto tramite l’implementazione di sensori che misurano pressione barometrica e temperatura convertendo i dati ottenuti in altitudine.

Orologio Casio G-Shock GDF-100BB-1ER

Orologio Casio G-Shock GDF-100BB-1ER

Vorrei subito sottolineare il lavoro svolto da Casio poiché nel corso del test ho potuto apprezzare la precisione delle letture fornite dai sensori ( tenendo sempre ben presente che non si tratta di un modello Pro-Treck ), che anche dopo diverse variazioni di altitudine, si sono dimostrate quasi sempre corrette, o comunque con discrepanza di pochi metri rispetto ai valori reali, misurati con un sistema GPS.

Unica nota negativa è, come già sottolineato più volte, la risoluzione del sensore di altitudine, che offre solo step di 5 metri invece di 1, come orologi di concorrenza a prezzi talvolta inferiori.

 

 

 

 

Oltre alle funzioni specifiche troviamo poi le classiche funzioni presenti nella totalità dei modelli Casio G-Shock: World timer, cronometro, timer conto alla rovescia, allarmi programmabili ed un’ottima e molto efficace retroilluminazione.

La forma è abbastanza insolita, la presenza dei sensori rende la cassa irregolare, si nota, non poco, la sporgenza sul lato sinistro.

Ciò potrà non piacere a tutti, ma a mio avviso caratterizza in modo significativo l’estetica di questo prodotto e lo rende diverso dalla massa.

Come tutti i modelli Casio G-Shock è molto confortevole e leggero, a dispetto delle dimensioni di cassa e cinturino, rigorosamente in resina.

Come già accennato la livrea total black, unità al display in negativo rendono questo modello particolarmente affascinante, tanto da farlo sembrare quasi un altro tipo di orologio, più elegante e raffinato.

Come capita spesso con gli orologi dalle forme meno comuni, ci vuole un certo periodo di tempo per abituarsi, ma poi inizia a piacere parecchio.

Personalmente promuovo a pieni voti questo G-Shock, avrebbe potuto ottenere una   valutazione più alta se fosse stato dotato di tecnologia Tough Solar, ma mi hanno insegnato che non si può avere tutto…. Voto 8