Category | Longines

Longines, il lusso al tuo polso

La recente Fiera di Basilea ha consolidato l’immagine stella nel range del lusso orologiero, un marchio che ha segnato la Storia stessa dell’Orologeria e che si è imposto come una delle case più importanti del comparto fin dai tempi della sua nascita, risalente al 1832.

L2.798.8.72.3-longines-2015-749x937Si tratta di Longines, che rappresenta ormai in modo tacito la porta di accesso al lusso per gli amanti dei segnatempo di classe.

Il blasone della maison dalla clessidra alata non è mai stato in discussione, anche in virtù degli storici successi delle sue creazioni, che hanno sempre costituito delle vere pietre migliari nel comparto della micro-meccanica.

Il 2015 si è aperto con una nuova dimostrazione di vitalità e di preziosità di Longines, attraverso proposte di grande spessore e di sicuro interesse per gli appassionati. Va registrata la presenza tra le novità di quest’anno di Longines Conquest Classi Moonphase, un orologio che rinverdisce il grande successo del calendario completo con fasi lunari che ha spopolato nella versione Masterpieces.

Lo troviamo a catalogo in 3 versioni molto curate che inseriscono novità di rilievo, come ad esempio l’elegante quadrante nero nella versione con referenza L2.798.4.52.6, oppure nelle proposte con cassa in oro oppure nella veste bicolore.

Molto intrigante risulta The Longines Heritage Diver 1967, versione revival del pezzo esposto al Museo Longines, che
propone un grande classico dell’Orologeria di sempre con la splendida veste rosso bordeaux della lunetta girevole.

Il massimo della suggestione viene stimolata dal bellissimo Longines Heritage Pulsometer Chronograph, riproduzione L2.801.4.23.2-longines-2015originale di un segnatempo distribuito negli anni ’20 del secolo scorso, che presenta funzioni che allora furono rivoluzionarie, come la possibilità per i medici di rilevare le pulsazioni e il mono-pulsante cronografico inserito nella corona di carica. Oggi questa prestigiose edizione si avvale del sistema a ruota a colonne.

L’importanza della classe e dell’eleganza nel mondo di Longines è poi abbondantemente confermata dall’attenzione che la brand pone all’universo femminile. Sono ben due le nuove collezioni dedicate a Baselworld 2015 al gentil-sesso.

La prima è una rivisitazione profonda e attualizzante di uno dei più grandi fenomeni estetici del settore, ovvero la linea Dolce Vita. Il bracciale contiene elementi di novità che ne migliorano anche l’impostazione tecnica, determinando una piacevole sensazione di morbidezza al tatto e al polso, ma anche l’insieme estetico generale ne risulta migliorato sensibilmente.

La seconda è una nuova linea in assoluto, frutto dei più recenti studi effettuati dagli specialisti e dai designer del marchio, che prende un nome sinuoso e delicato come le sue forme: Simphonette.

Per ultima, ma come direbbero gli anglo-sassoni “not least”, una collezione che ricorda la partnership tra le più prestigiose in assoluto al mondo, di cui Longines è fiera: quella con la Federazione Mondiale degli Sport Equestri. È nata Longines Equestrian Collection, una linea preziosa e molto suggestiva che riprende nelle forme alcuni tratti del mondo meraviglioso dei cavalli da competizione e da concorso, e che comprende anche un elegante orologio da taschino. Una serie di piccoli capolavori estetici che non mancherà di interpretare il gusto di classe degli appassionati di questo Sport e di Longines.

È evidente, anche solo da queste novità, l’estrema vitalità della brand, sul mercato, ma soprattutto nella considerazione del pubblico e degli addetti ai lavori, che spronano continuamente e con successo la maison a dare il meglio di sé.

Tutti questi nuovi modelli saranno presentati nelle migliori gioiellerie concessionarie nel corso del 2015.

Continua A Leggere →

Longines Admiral, il nuovo look di un classico

Tra i suoi innumerevoli successi, Longines vanta “Admiral”, una linea che è stata a lungo contraddistinta dalle 5 stelle allineate sul quadrante.

Questa collezione è un po’ come il “termometro” dell’evoluzione del gusto nel nostro settore.

Longines Admiral GMT L3.668.4.56.2

Longines Admiral GMT L3.668.4.56.2

È sufficiente una rapida ricerca in rete per constatare come le immagini delle varie proposte battezzate da Longines con questo nome, abbiano seguito il trend più fedele del proprio periodo.

Longines Admiral ha avuto inoltre la grande duttilità di interpretarsi in accezione sia sportiva che elegante, proprio a seconda del momento e delle richieste del pubblico più elegante.

Nell’ultima uscita tra le varie collezioni Admiral, troviamo tutte le caratteristiche che si richiedono oggi ad un orologio sportivo: robustezza, immagine maschia e imponente, spartanità, e quel tocco di genio estetico che fa innamorare.

Prendiamo come esempio Longines Admiral GMT L3.668.4.56.2.

Questo modello attrae immediatamente per il messaggio chiaro che indica una grande affidabilità.

Cassa in acciaio 316L che pare scolpita, contrasto netto tra la sua lucidatura perfetta e il quadrante nero sul quale campeggiano perentorie le cifre in chiarissimi numeri arabi in super-luminova.

La ghiera fissa, inoltre, grazie all’opacità del nero di fondo e le indicazioni delle 24 ore, contribuisce non poco a quest’immagine di “bel tenebroso” che emerge dall’estetica generale.

Continua A Leggere →

Il Futuro di Longines parte dal Passato

La forza inimitabile di un Mito

 

Il titolo, molto vicino ad un ossimoro, è invece una realtà che esprime la grande tradizione e la gloriosa Storia di Longines, nonché l’abile strategia attuata dalla dirigenza.

Il brand di Saint-Imier è infatti uno dei pochissimi che verrebbero citati da chiunque se fosse posta a bruciapelo la domanda di elencare tre o quattro marchi orologieri importanti.

Longines L1.645.4.52.4, il mito.

Longines L1.645.4.52.4, il mito.

Da quel 1832, anno di fondazione della maison, sono intercorsi innumerevoli successi e affermazioni circa la qualità tecnica e il prestigio del marchio dalla clessidra alata, che è divenuto esso stessop sinonimo di alta competenza professionale.

Ne sono testimoni anche i numerosissimi incarichi affidati a Longines per i cronometraggi ufficiali, in competizioni dove, per la loro stessa credibilità, il millesimo di secondo può determinare capovolgimenti epocali di classifica.

Conscia di questo privilegio che non è da tutti, la maison propone periodicamente la riedizione, in versione da collezione, e quindi in serie limitate e/o numerate, i modelli che hanno costruito la leggenda del brand.

A tutto ciò va aggiunto l’occhio di riguardo che la proprietà (il colosso elvetico Swatch Group, “patron” di marchi del massimo prestigio nel panorama mondiale), getta su Longines.

È indubbiamente in corso di svolgimento una campagna di ricollocamento del marchio nelle graduatorie mondiali.

Troppi sono gli indizi, tali da divenire più che una prova una certezza.

In molti Paesi europei, Longines è stato ammesso nella fascia più elevata del lusso, attraverso il suo inserimento nei negozi “Tourbillon” di proprietà del gruppo, lasciando a Hamilton la leadership nel settore controllato dai punti vendita “Hour Passion”.

Longines si trova così in compagnia di Breguet, Blancpain, Jaquet Droz, Glashütte e Omega, marchi al giorno d’oggi considerati il Top del settore.

Questo “cambiamento epocale” tocca anche la vendita al dettaglio tradizionale attraverso i concessionari.

Il brand viene distribuito secondo nuove e più precise regole.

Innanzitutto va rimarcata la drastica riduzione del numero dei concessionari, che ha ormai raggiunto il livello di esclusiva che fu di Omega fino a qualche mese fa, e non accenna a fermarsi verso il basso.

Lo scopo è quello di raggiungere un livello di rete di distribuzione meno capillare ma più competente e mirata, impostata su competenza, conoscenza del prodotto e capacità nel servizio post-vendita, caratteristiche peculiari di un marchio del lusso orologiero.

Anche il lato tecnico è pesantemente coinvolto in questo remanagement: Longines equipaggia i propri orologi soltanto con movimenti che esprimono il concetto più vicino al calibro di manifattura, potento contare su meccanismi prodotti in-house e in assoluta esclusiva da strutture interne al gruppo di appartenenza.

È questo il caso dei nuovissimi quadri-retrogradi e della mitica ri-edizione del 24 hour costruito negli anni ’50 per i piloti di Swiss-Air.

Nel 2014 abbiamo avuto una controprova significativa, con la presentazione di una serie riproducente il leggendario “Conquest-Heritage”, forse l’orologio più famoso del mondo, ma sicuramente il più “riconosciuto” come simbolo vintage, in quanto ininterrottamente prodotto a partire dal 1954, e sempre in testa al gradimento di appassionati e collezionisti, per la sua valenza tecnica e per la capacità di interpretare il gusto in modo trasversale e immortale.

Con questi presupposti c’è da chiedersi fino a quando Longines sarà distribuito all’interno della sua fascia attuale di prezzo, che, come è noto, ha raggiunto un livello del rapporto qualità prezzo incredibilmente conveniente.

C’è da pensare seriamente al fatto che l’acquisto di un Longines, a queste condizioni, sia un vero e proprio investimento economico, testimoniato anche dalla curva crescente ed esponenziale della richiesta dei collezionisti.

 

Continua A Leggere →

Avigation di Longines: uno storico ritorno

Se osserviamo attentamente la Storia dell’Orologeria, e la filtriamo obiettivamente da alcune “montature” mediatiche che di nuovo o particolare hanno ben poco, ci accorgiamo che le pietre miliari del settore non sono poi tante.

Tra queste, molte sono di ordine estetico, per cui quelle veramente interessanti sotto l’aspetto storiografico e quindi valide ai fini di un collezionismo consapevole, che non lascia improvvisamente, magari dopo decenni, nelle classiche “braghe di tela”, sono veramente esigue almeno come numero.

Longines Avigation Versione 2014

Longines Avigation Versione 2014

Questo discorso non vale per Longines Avigation, un nome importantissimo nel settore, il quale conta su fattori indiscutibili e non ripetibili da altri competitor.

Questo orologio, infatti, fu prodotto da Longines nel 1949, su sollecitazione della British Army, la quale, al termine del secondo conflitto mondiale intese rinnovare le strumentazioni in dotazione alle sue Forze Armate.

La scelta non fece fatica a posizionarsi su Longines, il marchio che aveva dato le migliori garanzie di affidabilità, robustezza e durabilità, e che imperversava nel campo dell’assoluta precisione necessaria ai cronometraggi sportivi dei maggiori eventi planetari.

A Longines fu quindi chiesto un segnatempo che non avrebbe dovuto necessariamente attribuire concessioni all’estetica, ma che doveva puntare tutto sulla qualità.

Come vedremo Longines assolse al suo compito costruendo uno strumento molto bello e con tutti i requisiti richiesti, anzi addirittura di più.

Una delle necessità dell’Eserciti Inglese fu espressa in materia di anti-magnetismo.

L’Avigation di allora, così come il suo successore Longines Avigation L2.831.4.53.2, era alloggiato in una platina di ferro dolce, la quale lo preserva dai campi magnetici accidentali.

Dal punto di vista della realtà storica, nonchè della concretezza e della correttezza, va anticipato che Longines Avigation 1949, e naturalmente quello prodotto quest’anno in revival, possono contare sul fondamentale logo della “broad arrow”, ovvero il sigillo posto dal Governo di Sua Maestà Britannica su tutti gli strumenti di sua proprietà concessi in uso.

Per questo motivo, la proposta del brand dalla clessidra alata, va accolto con il massimo dell’entusiasmo, in quanto capita forse un paio di volte al secolo la riedizione di orologi che hanno fatto “realmente” la Storia in senso lato.

Longines Avigation L2.831.4.53.2, che sicuramente sarà collocato nella Collezione Heritage e nella quale sono contenuti tutti gli orologi storici del marchio, ricalca perfettamente l’estetica del suo illustre predecessore, a iniziare da forma e dimensioni, circoscritte nei magici mm. 44,0 della massima indossabilità, ma anche cromaticamente, per cui ponendolo al polso si assapora un vero viaggio nel tempo.

Questa esigenza storico-logistica non ha fatto però dimenticare agli ingegneri di Longines l’aspetto più importante, ovvero quello tecnico.

Longines Avigation 2014 è animato infatti dal favoloso calibro L704.2, un movimento meccanico a carica automatica in grado di generare 28.800 alternanze orarie, conservando una riserva di carica di ben 48 ore.

Il quadrante è rigorosamente nero come imposto dalle richieste britanniche, e i numeri arabi, leggibili con grande chiarezza, sono dipinti, a testimonianza della cura e della manualità degli interventi tecnici, che di fatto stabilisce la differenza tra un prodotto di pregio ed uno di chiara natura industriale.

La caratteristica più saliente di questo bellissimo orologio è la funzione GMT su 24 ore, la quale viene brillantemente esplicata dalla quarta lancetta sul quadrante, anch’essa come le altre arricchita di Luminova per una visione notturna eccellente, ma l’unica ad avere il resto del corpo rosso.

I militari che indossano questo orologio, come coloro che si dedicano a trekking o altri sport “plein-air” sanno bene che il sistema di secondo fuso orario su 24 ore può essere sfruttato come precisa bussola di orientamento. È sufficiente infatti porre entrambi i segnatempo sulla medesima ora, osservando l’attenzione di rispettare AM o PM, e puntando la lancetta delle ore tradizionali verso il sole, quella del GMT mostra il Nord.

Tra gli accorgimenti che arricchiscono Longines Avigation L2.831.4.53.2 del 2014, vi sono anche fattori che, se fossero stati possibile ottenere all’epoca, la British Army li avrebbe sicuramente richiesti, e che sono domandati attualmente da tutti gli eserciti. Il vetro è uno zaffiro altamente trasparente, bombato e trattato anti-riflesso con adattamento multistrato nella parte inferiore.

Della platina in ferro dolce abbiamo già parlato, ma non abbiamo aggiunto che questa, insieme al sistema anti-urto applicato sull’estremità dell’asse del bilanciere, svolge anche una funzione di protezione al meccanismo.

L’impermeabilità, aiutata anche dal fondello di tipo a vite, raggiunge effettivamente le 3 atmosfere.

Un’ulteriore conferma alla vocazione classico-sportiva di questo orologio, in accezione elegante, è la scelta del cinturino in alligatore nero, con chiusura a fibbia, e non potrebbe essere diverso per mantenerne la storicità.

Concludendo non si può non ribadire la concretezza dell’importanza collezionistica e storica di questo Longines Avigation, occasione irripetibile per collezionisti e amatori del settore, ma anche effettiva possibilità di acquisire un grande orologio ad un prezzo che si colloca nell’ambito del più alto rapporto qualità prezzo.

Informazioni, dettagli, ulteriori notizie o eventuali prenotazioni si possono avere presso Cannoletta Antica Gioielleria, al numero 0184.570063 dal martedì al sabato, oppure via email a info@gioielleriacannoletta.it. Un tecnico specializzato sarà a vostra disposizione.

Longines: la Storia al tuo polso.

 

Continua A Leggere →

Anteprima di Longines Heritage Diver

Omaggio alle prestazioni pionieristiche

 

Longines è uno dei pochissimi brand del panorama orologiero mondiale che vanta una tradizione indiscussa e una storicità di carattere assoluto.

Lo storico Longines Heritage Diver, in versione cronografo.

Lo storico Longines Heritage Diver, in versione cronografo.

In virtù di questo pregio, risulta associato a quel club super esclusivo di marchi che in passato sono stati maggiormente utilizzati per le grandi imprese pionieristiche in ogni ambito e disciplina.

Questa invidiabile caratteristica ha spinto la maison di Saint Imier ad istituire la collezione Heritage, che come sappiamo celebra tutti più esaltanti successi nella Storia della casa, che spesso coincidono con grandi trionfi della Scienza e dell’Umanità, i quali a loro volta si accompagnano orgogliosamente con le pietre migliari del marchio dalla clessidra alata.

Una delle novità di Basilea 2014, che ha riscosso il massimo interesse da parte di collezionisti, appassionati e addetti ai lavori è Longines Heritage Diver, una mini-linea di due modelli che fanno rivivere con straordinaria suggestione gli anni ’70, che hanno fortemente caratterizzato estetica e stile nel periodoi finale dello scorso secolo.

Longines Heritage Diver si presenta con un look molto emblematico del suo periodo di appartenenza, il quale privilegiava l’innovazione stilistica, accompagnata da una forte impressione di robustezza e affidabilità.

Sono proprio specifiche di quegli anni le evoluzioni estetiche che hanno indicato la via per la produzione di modelli in chiaro gusto europeo, mix di classe, eleganza e praticità, e che accompagnano e dettano i trend più attuali.

Ma Longines Heritage Diver, riesce anche nell’impresa di aggiungere al suo fascino retrò e nostalgico, tipico del vintage, un’attualità direi magica nel coniugare sentimento e bellezza.

Declinato in due versioni, una solo tempo e l’altra dotata di cronografo, interpreta con molta discrezione un delicato e sobrio equilibrio cromatico, con un quadrante nero e per nulla banale grazie alla delicata satinatura, ravvivato da quei piacevoli e per nulla invadenti tocchi di rosso che si legano mirabilmente con l’utilissima Super-LumiNova®.

La cassa ripresenta con grande successo e suggestione la cassa in acciaio a forma coussin, che ha conservato il diametro originale dell’epoca, e precisamente contenuto in mm. 43,0.

Longines Heritage Diver fu negli anni ’70 un best seller di settore ed ha accompagnato nelle loro immersioni i sub professionisti del tempo, ma anche chi voleva di dotarsi di un orologio di prestigio, per quell’immagine pre-casual che si stava facendo faticosamente largo nel campo della moda di alta fascia.

Un’ulteriore e doverosa concessione alla modernità è l’impermeabilizzazione, testata fino a 300 bars, ovvero atta a resistere alla pressione statica esercitata dall’acqua del mare a 300 metri di profondità. Ci si accorge quindi che

Declinazione in "solo tempo" di Longines Heritage Diver

Declinazione in “solo tempo” di Longines Heritage Diver

in ottemperanza alle nuove restrittive regole imposte dalle recenti regolamentazioni, sotto quest’ultimo aspetto, ovvero la resistenza all’acqua, Longines Heritage Diver è equiparabile agli orologi subacquei professionali, dai quali differisce unicamente per l’assenza della valova a elio, per altro utile unicamente a chi svolge attività che necessitano della camera iperbarica.

La ghiera è infatti interna, comandata dalla corona specifica posta a ore “10″ nel cronografo e a ore “4″ nel modello “solo tempo”.

La scelta della forma dei pulsanti testimonia ulteriormente a favore della meditata ricerca storica della bellezza, e riprende la sinuosità maschia dell’insieme.

I contatori del cronografo sono molto garbati e rifiniti e risultano molto leggibili, e assolvono mirabilmente alla loro funzione tecnica, facilitati dal tratteggio rosso che indica, sul quadrantino specifico la frazione critica di immersione dei primi 20 minuti.

Un ultimo accenno, è la posizione della finestrella del datario, prevista a ore “3″ nel “solo tempo” e simmetricamente a ore “6″ nella versione cronografica.

Le due versioni differiscono anche per un uso più audace del rosso, che circoscrive interamente la circonferenza del quadrante del “tre lancette”, senza peraltro inficiarne la classe, ma, al contrario, conferendo anche ad esso una grinta molto particolare.

Tirando le somme Longines Heritage Diver possiede in effetti tutti i requisiti per bissare il grande successo ottenuto oltre 40 anni orsono, aggiungendo alla bellezza dello stile l’attualità tecnica e tecnologica che sta contraddistinguendo Longines in questo inizio di millennio. Il tutto confermando il rapporto qualità-prezzo di assoluto rilievo, caso unico ed emblematico nella fascia lusso, di cui il brand ricopre autorevolmente la mansione di preziosa porta d’accesso.

Longines Heritage Diver sarà disponibile non prima del periodo Settembre-Ottobre 2014, presso le Gioiellerie concessionarie ed esclusiviste, tra cui ovviamente Cannoletta Antica Gioielleria, a Sanremo, in Via Palazzo 50, presso la quale è possibile reperire informazioni ed eventualmente effettuare una prenotazione che preservi dal rischio di perdere questa opportunità storica. Al numero 0184.570063 risponderà un tecnico specializzato in grado di sciogliere ogni curiosità.

Continua A Leggere →

Longines anni ’50 Revival

Longines Cronografo Heritage 1951, la Storia al polso

 

Gli anni ’50 rappresentano un periodo importante nella storia del XX secolo, ma per noi hanno anche il gusto dolce della nostalgia.

Per noi “diversamente giovani”, che ci avviciniamo alla sessantina costituisce il mezzo più sicuro e attuale per viaggiare nel tempo e riscoprire i momenti bellissimi dell’infanzia e della prima gioventù.

Sostanzialmente risiede in queste considerazioni il grande successo che riscuote il vintage.

Longines, che in quel periodo fu protagonista assoluta non solo nel campo specifico dell’Orologeria, ma che iniziava a incassare il ritorno di immagine per i prestigiosi cronometraggi a cui era chiamata, è forse il brand che meglio di tutti può esprimerne il ricordo.

Longines Heritage Crono 1951 L2.754.4.73.2, personificazione degli anni '50, in serie numerata

Longines Heritage Crono 1951 L2.754.4.73.2, personificazione degli anni ’50, in serie numerata

Ecco quindi in presentazione Longines Heritage Crono 1951, una riedizione del prestigioso e suggestivo modello inserito a catalogo proprio il primo anno del decennio in questione, e che ne rappresenta tutte le sfumature, in virtù di un’estetica magica, che spopolò all’epoca e che viene apprezzata con entusiasmo anche oggi.

Longines L2.745.4.73.2, questo è il suo numero di referenza, evidenzia di fatto tutte quelle suggestioni che ci si aspettano da un cronografo, che era avveniristico al momento del lancio, e che ora appaga l’immaginazione storica degli appassionati.

Per analizzare a pieno questa formula vincente, iniziamo dall’estetica.

La rigorosa forma rotonda, esaltata da una cassa la cui lunetta è sapientemente bombata in una gradazione post-decò, abbinata alla crudezza delle anse “spigolosamente” dolci e ai pulsanti spartani e decisi che fuoriescono in modo perentorio ed elegante, indicano immediatamente la collocazione cronologica di questo orologio.

Il quadrante, poi, completa significativamente l’insieme, grazie all’uso delle minuterie “chemin de fer” e agli index di parzializzazione cronografica sul rehaut.

La disposizione dei tre contatori, inoltre, è quella classica, con i secondi continui collocati a ore “9″ e le lancette cronografiche a ore “3″ e “6″.

Anche le lancette rispettano la logica del tempo, col loro colore bluettato-cobalto e la superluminova che sostituisce il fosforo, allora permesso in Orologeria.

La scelta del cinturino si inserisce in modo naturale in un contesto ormai consolidato, ed è caduta sul cuoio coccodrillato marrone “testa di moro”, trapuntato in bianco e dotato di parte anallergica all’interno.

L’aspetto tecnico merita un’attenzione particolare.

Chi volesse possedere questo prestigioso segnatempo, verrebbe premiato con una meccanica di tutto rispetto, in quanto figlia delle più moderne tecnologie e della cura più attenta.

Il movimento è infatti il calibro L683, meccanico a carica automatica, dotato di 27 rubini e in grado di sviluppare 28.800 alternanze orarie con una riserva di carica di 48 ore.

Il vetro è ovviamente in zaffiro anti-graffio, al quale è stato applicato un doppio trattamento anti-riflesso, uno all’interno e l’altro all’esterno, che garantisce una trasparenza massima e una visibilità impeccabile in ogni circostanza.

Diametro e peso rispecchiano mirabilmente le esigenze dell’utente moderno, collocandosi la prima perfettamente a mm. 41,0 e la seconda in soli gr. 57, assicurando un’indossabilità più che agevole.

Con questa creazione Longines si conferma leader nel settore dell’accesso al lusso, dimostrando di sapere interpretare le esigenze del pubblico di quella fascia, esigente e attento alla qualità, ma che non vuole essere preso in giro con il prezzo.

Longines L2.745.4.73.2 Heritage Crono 1951 è infatti a catalogo con un prezzo sorprendentemente conveniente per le sue caratteristiche tecniche e qualitative ed è fortemente cercato dai collezionisti del settore.

Longines L2.745.4.73.2, viene prodotto in serie numerata a testimonianza della sua preziosità e dell’esclusiva riservata al fortunato possessore.

 

 

Continua A Leggere →

Le novità 2014 di Longines

Come ogni anno questo è il periodo del resoconto post Baselworld.

La Fiera di Basilea, infatti, risulta sempre in modo più deciso il vero palcoscenico che le maison orologiere scelgono per esporre le loro nuove creazioni, dalle quali si possono dedurre le scelte strategiche di ogni brand.

Longines, grande protagonista nello scenario dell’Alta Orologeria, non è da meno, e offre ogni anno a Basilea ottimi spunti e grandi novità tecniche ed estetiche.

Assistiamo alla prima parte del video “girato” da Longines per le news di quest’anno.

A dire il vero il 2014 è un anno molto particolare per Longines, in quanto successivo ad una stagione di grandi cambiamenti e migliorie. Ricordiamo il prestigioso accordo concluso con S.A.R. la Principessa Haya, Presidente di FEI, la Federazione Internazionale degli Sport Equestri, grazie al quale Longines sarà per i prossimi 10 anni il time-keeper e sponsor della Federazione stessa. Non possiamo passare sotto silenzio neppure la creazione della linea Conquest Classic, che interpreta con grande gusto il nuovo pensiero dell’eleganza classica.

Per questi motivi, e come vedremo, sbagliando clamorosamente, i più si attendevano una Fiera di Basilea in sordina da parte della maison dalla clessidra alata.

Longines Elegant Collection L4.309.5.88.7

Longines Elegant Collection L4.309.5.88.7

Al contrario, invece, l’esposizione è stata occasione per la presentazione di un’ulteriore importante linea, che si colloca con sintonia perfetta nel catalogo del brand, cavalcandone l’immagine istituzionale.

Stiamo parlando della Elegant Collection, già ammirata nel video introduttivo, con la quale la casa sancisce la sua assoluta preminenza in tutto ciò che si addice a chi predilige una sobria e pulita eleganza.

Gli orologi che compongono questa prestigiosa collezione, fanno assolutamente onore al nome, presentandosi in modo veramente convincente sotto l’aspetto estetico.

La forma rotonda, pulita e armonica, viene arricchita da alcuni accorgimenti di design molto curati, quali ad esempio

Longines Elegant Collection L4.809.4.11.6

Longines Elegant Collection L4.809.4.11.6

l’approccio del bracciale alla cassa, che crea un ricercato effetto di simbiosi tra le maglie e le anse.

I Longines Elegant Collection sono declinati in quattro versioni distribuite in 3 differenti misure di diametro, ovvero in mm. 25,50, mm. 34,50 e mm. 37,0, in modo da accontentare le signore alle quali sono dedicate due diverse dimensioni, nonchè la misura “magica” dell’eleganza maschile.

Nelle versioni con diamanti, questi ultimi sono presenti in numero di 52, accuratamente scelti per colore e qualità, come è abitudine del brand.

Il movimento, rigorosamente meccanico a carica automatica, è visibile attraverso un cristallo di zaffiro posto in retro.

L’impermeabilità è garantita fino a 3 atmosfere.

I quadranti sono in madreperla nelle versioni con diamanti, declinate a loro volta in acciaio oppure in acciaio e oro. Nei modelli senza diamanti, anch’essi disponibili in acciaio e in acciaio e oro, la scelta del quadrante avviene tra il bianco lucido con numeri romani e l’antracite a index dorati.

Si tratta quindi di una gamma molto ampia ma accomunata dal denominatore comune dell’altissimo tasso di qualità, tangibile e palpabile.

Questa nuova Collezione sarà disponibile nelle migliori Gioiellerie Concessionarie, secondo le ultime previsioni, non prima di Giugno/Luglio 2014. Per qualsiasi informazione ci si può rivolgere al numero 0184.570063, oppure via email a info@gioielleriacannoletta.it

 

Continua A Leggere →

Longines, nuova star del Lusso

In attesa della promessa rassegna relativa alla Fiera di Basilea 2014 testè conclusa, anticipiamo uno dei temi che hanno maggiormente caratterizzato il più importante appuntamento espositivo orologiero del mondo.

Il marchio d'epoca di Longines

Il marchio d’epoca di Longines

Protagonista di questa vicenda è Longines, il quale ha avuto nei fatti, con Baselworld 2014, la consacrazione di uno status che già si respirava nell’aria da tempo, ma che non aveva ricevuto conferme.

L’avvento delle novità proposte in questo contesto, la contemporanea riduzione drastica dell’assortimento di orologi a quarzo, nonchè la costante e imperiosa marcia della maison alla conquista di vetrine sempre più prestigiose ne ha determinato l’ingresso nel ristretto numero delle grandi marche dell’Alta Orologeria di Lusso.

Non è sfuggita infatti agli addetti ai lavori la cura particolare che la famiglia Hayek usa nei confronti di questa storica maison, e anche l’ultima proposta, ovvero la presentazione della nuova Collezione “Elegance” va interpretata in questo senso.

In effetti tutto ciò poteva essere dedotto anche solo logicamente, essendo Longines particolarmente dedito ad una vocazione di pura classe, con modelleria molto elegante e sobria, prerogativa che il marchio si porta dietro per tradizione e che non ha mai tradito neppure nei momenti in cui la moda testimoniava a favore di un approccio più casual e spartano.

La valenza tecnica e la storia molto significativa di Longines nel contesto dell’Orologeria non fanno che confermare il sacro santo diritto ad occupare posizioni di preminenza assoluta nel comparto.

Quasi a celebrare con la discrezione che contraddistingue bon-ton e savoir faire della casa di Saint-Imier, Longines propone, tra le novità presentate per caratterizzare il 2014 una serie dedicata ad uno dei maggior best-seller della maison, ovvero il Conquest-Heritage, che sarà prodotto per l’occasione in soli 60 esemplari in oro e 600 in acciaio per tutto il mondo, in edizione limitata e numerata.

Questi orologi saranno costruiti esattamente come i primi esemplari che esordirono negli anni ’60, rispettandone in toto l’aspetto storico ed estetico, fatta salva l’accezione tecnica, la quale sarà esplicata da un movimento meccanico dell’ultima generazione, dotato di tutte le migliorie realizzate in house in ambito di gruppo di appartenenza.

Cambia quindi, e sicuramente in meglio sotto ogni aspetto, la porta al lusso orologiero, che avrà in Longines un interprete di prestigio e sicuramente di fama planetaria, in grado di essere il vero spartiacque di categoria con la sua inattaccabile affidabilità e il suo innato gusto estetico.

Continua A Leggere →

Longines, il senso della Storia

Quando il marketing diviene cultura

 

Probabilmente non esiste nulla che sappia esprimere Tradizioni, Storia, ma anche Poesia e Potenza, quanto il mondo equestre.

E non mi riferisco solo al rapporto preferenziale e unico tra l’Uomo e il Cavallo, degno interprete ed erede dell’epopea del passato, ma anche al mondo dello Sport agonistico, che fa rivivere le emozioni e i sentimenti che gli Uomini non hanno mai cessato di assoporare a partire dalla notte dei tempi.

Longines Conquest Classic L2.786.4.76.6, simbolo della linea e della collaborazione con la Fédération Equestre Internationale

Longines Conquest Classic L2.786.4.76.6, simbolo della linea e della collaborazione con la Fédération Equestre Internationale

Questo mix di Storia, Sentimento, Passione e Stile non poteva non essere in simbiosi con il brand più ricco di eleganza in tutto il panorama orologiero: Longines.

La maison della clessidra alata è infatti compenetrata come valori ed espressioni con l’universo degli Sport Equestri, del quale non è solo un freddo partner tecnico in virtù dei cronometraggi effettuati in esclusiva, ma ne condivide espressamente la vita.

Non ci si deve stupire, quindi, se ad ogni livello, ove l’eleganza e lo stile sono protagonisti, si trovi esclusivamente un Longines.

A livello formale, perchè quanto esposto fin ad ora non sono semplicemente parole ma esiste un supporto pratico ed effettivo, la Collezione simbolo della collaborazione tra la Federazione Mondiale degli Sport Equestri, la F.E.I., guidata da S.A.R. la Principessa Haya di Giordania, e Longines, sarà per il 2014 Conquest Classic, scelta per la sobria eleganza delle sue linee e la sua capacità di interpretare uno stile unico e insostituibile attraverso i tempi.

Conquest Classic, non a caso, quest’anno è stata anche scelta per rappresentare a livello di immagine anche la collaborazione che intercorre tra il Roland Garros di Tennis con la maison di St. Imier. Anche in questo caso è da notare l’attinenza con un mondo, come quello del Tennis, che si rifà alle grandi tradizioni del passato, sopravvive immutato nel tempo come gradimento ed è sinonimo di eleganza e bel mondo.

Nello specifico tecnico la Collezione Conquest Classic si avvale delle ultime tecnologie orologiere, con movimenti meccanici a carica automatica costruiti rigorosamente in-house in ambito di gruppo di appartenenza di Longines, e che soddisfano le specifiche tecniche ad alto livello.

Mi piace ricordare, in questo articolo abbinato al mondo dello Sport, il cronografo Longines Conquest Collection L2.786.4.76.6, dotato di ruota a colonne e di tre contatori argentè collocati in un contesto di quadrante lavorato a “teak”.

Questo orologio, dalle linee pure e semplici, fugge dalla banalità delle forme in virtù di un accurato design e di una grinta particolari.

E’ animato dal calibro L688 in grado di generare 28.800 alternanze orarie e con una riserva di carica di ben 54 ore.

Si tratta di uno dei prodotti tecnologici e meglio riusciti nel range dell’Alta Orologeria, ed incarna meglio di chiunque altro gli sforzi e le vittorie tecniche dell’Orologeria Svizzera.

La Collezione Conquest Classic di Longines è declinata in diverse versioni, che vanno dal “solo-tempo” al cronografo, con quadrante nero o bianco e persino nelle versioni con cassa e bracciale bicolori. Essa tocca l’ambito dell’Orologeria Femminile, in virtù dell’eleganza che la contraddistingue.

Molti tra i modelli proposti a catalogo necessitano qualche volta di una specifica richiesta al concessionario di fiducia, perchè in conseguenza alla grande richiesta da tutti i Paesi del mondo, il turn-over di questi modelli risulta rapidissimo.

Un sincero plauso a Longines, che da quando è entrata nell’orbita di gestione della famiglia Hayek, che controlla di fatto il più importante colosso dell’Orologeria Svizzera, ha rapidamente affermato la propria identità grazie anche agli abbinamenti con gli universi più appropriati al proprio DNA.

Possedere oggi un orologio Longines significa esser parte di quel numero di persone che amano il bello e la sobria eleganza ed appartengono quindi ad un’elite culturale protagonista del nostro presente e ben augurante per il nostro futuro.

Continua A Leggere →

Longines L2.785.5.56.7, nato per vincere

Protagonista all’UAE Show Jumping Cup

 

Pochi segnatempo incarnano concretamente la loro immagine come Longines Conquest Classic L2.785.5.56.7, l’orologio indicato come simbolo della prestigiosa manifestazione equestre UAE Show Jumping Cup CSIO5, svoltasi dal 5 all’8 febbraio scorsi a Al Ain City negli Emirati Arabi Uniti.

Longines Conquest Classic L2.785.5.56.7

Longines Conquest Classic L2.785.5.56.7

Essere ammessi in certi circuiti esclusivi è già di per se stesso il riconoscimento di un valore tecnico e di immagine molto importante, ma rappresentare la filosofia della manifestazione completa in modo perfetto una simbiosi quasi magica, che in questo caso coinvolge Longines con lo scintillante mondo degli Sport Equestri ai massimi livelli.

La manifestazione, presieduta da Sua Altezza Sheik Khalifa bin Zayed Al Nahyan, vede schierati i maggiori rappresentanti sportivi della categoria ed è inoltre un’occasione di ritrovo del “bel mondo”, con una vasta presenza di autorità e personaggi della Jet Society.

In questo panorama spicca Longines, ormai considerato di casa in questo tipo di eventi, rappresentato degnamente dai gioielli della sua collezione Conquest Classic, i quali ricevono unanimi consensi da tutti i convenuti.

Un Longines viene spesso destinato quale ambito premio agli sportivi vincitori, e in alcuni casi anche ad alcuni ospiti di rilevo.

Con la sua grinta estetica e l’innata eleganza, Longines L2.785.5.56.7, inserito nella linea Conquest Classic, che comprende anche cronografi prestigiosi, è assolutamente appropriato in quest’ambito, ed ha occasione di mostrare le proprie caratteristiche di rilievo e la grande perizia tecnica peculiare del brand.

Siamo di fronte infatti ad un orologio equipaggiato con un movimento meccanico a carica automatica, che sintetizza tutte le più recenti acquisizioni tecnologiche dell’Orologeria, con il calibro L619 costruito in house in ambito del gruppo di appartenenza del marchio.

Le alternanze orarie generate da questo stupendo calibro sono 28.800, e si riproducono ininterrottamente per una durata di carica di ben 42 ore.

Il vetro è in zaffiro antigraffio bombato con trattamento antiriflesso multistrato sul lato interno, e anche il fondello è caratterizzato dallo stesso materiale per permettere la visione del movimento sormontato dalla massa oscillante, finemente lavorato e accuratamente rifinito.

Anche le dimensioni sono state studiate in modo da entrare nel range attualmente più gradito agli appassionati di Alta Gioielleria, con i “magici” mm. 40 che accontentano i possessori di ogni misura di polso.

Completa un quadro pressochè perfetto l’impermeabilità, testata fino a 5 atmosfere per dare la massima serenità d’uso.

Declinato nella sua grintosa versione con fondo nero, Longines L2.785.5.56.7 è disponibile anche con il quadrante bianco, mantenendo comunque l’equilibrio estetico e la concretezza delle sue caratteristiche, quali ad esempio l’uso della Super-Luminova su lancette e index, il materiale assolutamente non radioattivo ma in grado di garantire un’eccezionale visione notturna in virtù della grande luminosità.

Per ultimo e per una corretta cronaca, è d’obbligo sottolineare lo straordinario rapporto qualità-prezzo di questo modello, che, non dimentichiamo è costruito in acciaio e oro rosa, ma che si fa apprezzare per convenienza e affidabilità.

Longines L2.785.5.56.7: l’espressione della qualità. Un vero “match-winner”!|

 

 

Continua A Leggere →
Orologicamente.it è un progetto di Cannoletta Antica Gioielleria 01589530086 & Limbiati Orologeria Sesto Calende ( VA ) P.IVA 01816590127
Top