Citizen AO9020-50E, evoluzione di “Ore Felici”

Il NON cronografo più suggestivo

 

La Collezione “98/218″ di Citizen ha un doppio merito: quello di essere stata la prima linea di orologi in assoluto a dichiarare esplicitamente il range di prezzo, addirittura con il suo nome, e, in secondo luogo, ma non meno importante, di essere l’erede della mitica Collezione “Ore Felici”.

Come ogni anno, ai primi di gennaio, Citizen anticipa la concorrenza, universalmente impegnata a preparare la Fiera di Basilea, uscendo con le sue nuove proposte annuali.

Citizen 98/218 AO9020-50E, simbolo di concretezza e di qualità

Citizen 98/218 AO9020-50E, simbolo di concretezza e di qualità

E’ un appuntamento al quale gli appassionati del settore sono abituati, e che dimostra la straordinaria puntualità dei progetti del noto brand nipponico.

In passato questa incombenza veniva espletata da “Ore Felici”, divenuta iconica.

Da un paio di anni Citizen ha voluto insistere sul confronto duro con i competitor, modificando il nome della sua linea di esordio stagionale, con un appellativo adeguato a incitare al confronto del prezzo.

Nella linea “98/218″ del 2014, infatti, tutti gli orologi presentati sono rigorasamente all’interno di questo range di prezzo, ma la qualità proposta è tradizionalmente molto superiore.

L’orologio che per primo prendiamo ad esempio, è il modello AO9020-50E, perchè oltre ad essere un prodotto che si colloca al centro della scala di prezzo della collezione, è rappresentativo di un’estetica e di una tecnica che dimostrano gli straordinari meriti del produttore.

Citizen 98/218 AO9020-50E è un orologio con calendario a contatori che evoca l’immagine di un cronografo.

La mia personale esperienza di vendita al banco, mi conferma che in moltissimi casi l’utente si assoggetta ad acquistare un orologio con cronografo, anche quando di questa specifica funzione non ne avrebbe bisogno, perchè convinto dalla grinta e dalla bellezza che i contatori conferiscono all’insieme.

In questo bellissimo modello, i quadrantini posti elegantemente a ore “3″ e ad ore “9″, non sono certo fini a se stessi, ma al contrario indicano funzioni utili e importanti quali, rispettivamente, i secondi continui e il giorno della settimana.

Ne deriva un orologio non solo convincente sotto l’aspetto estetico, ma anche e soprattutto uno strumento utile, affidabile e molto ben usufruibile.

Sempre in relazione all’estetica Citizen 98/218 AO9020-50E si propone in modo elegante in virtù della sua linea classica, che esalta la rotondità delle forme, ma che interpreta questa classicità in modo grintoso e personale.

Il profilo tecnico è abbondantemente positivo, in virtù del modulo adottato, che risponde a requisiti di grande precisione e affidabilità estrema, con il sistema Eco-Drive di ultima generazione, ormai affermato definitivamente con uno standard qualitativo oltre l’eccellenza.

Per il resto c’è da rimarcare l’ancora più minimizzato dispendio di energia: l’assorbimento complessivo del modulo elettronico è ormai ridotto a valori infinitesimali.

Il fondello a vite contribuisce a dotare l’orologio di un’impermeabilità fino a 10 atmosfere, che, come sappiamo, è pari alla pressione statica che l’acqua del mare esercita a 100 metri di profondità.

Elencate queste caratteristiche mi rendo conto che di questo Citizen 98/218 AO9020-50E potrei parlare ancora a lungo e sempre in termini positivi, per cui non ho dubbi a collocarlo tra gli orologi che risulteranno tra i più venduti in assoluto nei prossimi mesi. Su questo pronostico influisce non poco il prezzo eccezionalmente conveniente che Citizen ha voluto abbinare a questo prodotto, e che fa pensare quasi ad un ulteriore “provocazione” di mercato.

D’altra parte la Collezione “98/218″ e la precedente “Ore Felici” non hanno mai tradito le attese degli utilizzatori e degli appassionati più esigenti.