Avigation di Longines: uno storico ritorno

Se osserviamo attentamente la Storia dell’Orologeria, e la filtriamo obiettivamente da alcune “montature” mediatiche che di nuovo o particolare hanno ben poco, ci accorgiamo che le pietre miliari del settore non sono poi tante.

Tra queste, molte sono di ordine estetico, per cui quelle veramente interessanti sotto l’aspetto storiografico e quindi valide ai fini di un collezionismo consapevole, che non lascia improvvisamente, magari dopo decenni, nelle classiche “braghe di tela”, sono veramente esigue almeno come numero.

Longines Avigation Versione 2014

Longines Avigation Versione 2014

Questo discorso non vale per Longines Avigation, un nome importantissimo nel settore, il quale conta su fattori indiscutibili e non ripetibili da altri competitor.

Questo orologio, infatti, fu prodotto da Longines nel 1949, su sollecitazione della British Army, la quale, al termine del secondo conflitto mondiale intese rinnovare le strumentazioni in dotazione alle sue Forze Armate.

La scelta non fece fatica a posizionarsi su Longines, il marchio che aveva dato le migliori garanzie di affidabilità, robustezza e durabilità, e che imperversava nel campo dell’assoluta precisione necessaria ai cronometraggi sportivi dei maggiori eventi planetari.

A Longines fu quindi chiesto un segnatempo che non avrebbe dovuto necessariamente attribuire concessioni all’estetica, ma che doveva puntare tutto sulla qualità.

Come vedremo Longines assolse al suo compito costruendo uno strumento molto bello e con tutti i requisiti richiesti, anzi addirittura di più.

Una delle necessità dell’Eserciti Inglese fu espressa in materia di anti-magnetismo.

L’Avigation di allora, così come il suo successore Longines Avigation L2.831.4.53.2, era alloggiato in una platina di ferro dolce, la quale lo preserva dai campi magnetici accidentali.

Dal punto di vista della realtà storica, nonchè della concretezza e della correttezza, va anticipato che Longines Avigation 1949, e naturalmente quello prodotto quest’anno in revival, possono contare sul fondamentale logo della “broad arrow”, ovvero il sigillo posto dal Governo di Sua Maestà Britannica su tutti gli strumenti di sua proprietà concessi in uso.

Per questo motivo, la proposta del brand dalla clessidra alata, va accolto con il massimo dell’entusiasmo, in quanto capita forse un paio di volte al secolo la riedizione di orologi che hanno fatto “realmente” la Storia in senso lato.

Longines Avigation L2.831.4.53.2, che sicuramente sarà collocato nella Collezione Heritage e nella quale sono contenuti tutti gli orologi storici del marchio, ricalca perfettamente l’estetica del suo illustre predecessore, a iniziare da forma e dimensioni, circoscritte nei magici mm. 44,0 della massima indossabilità, ma anche cromaticamente, per cui ponendolo al polso si assapora un vero viaggio nel tempo.

Questa esigenza storico-logistica non ha fatto però dimenticare agli ingegneri di Longines l’aspetto più importante, ovvero quello tecnico.

Longines Avigation 2014 è animato infatti dal favoloso calibro L704.2, un movimento meccanico a carica automatica in grado di generare 28.800 alternanze orarie, conservando una riserva di carica di ben 48 ore.

Il quadrante è rigorosamente nero come imposto dalle richieste britanniche, e i numeri arabi, leggibili con grande chiarezza, sono dipinti, a testimonianza della cura e della manualità degli interventi tecnici, che di fatto stabilisce la differenza tra un prodotto di pregio ed uno di chiara natura industriale.

La caratteristica più saliente di questo bellissimo orologio è la funzione GMT su 24 ore, la quale viene brillantemente esplicata dalla quarta lancetta sul quadrante, anch’essa come le altre arricchita di Luminova per una visione notturna eccellente, ma l’unica ad avere il resto del corpo rosso.

I militari che indossano questo orologio, come coloro che si dedicano a trekking o altri sport “plein-air” sanno bene che il sistema di secondo fuso orario su 24 ore può essere sfruttato come precisa bussola di orientamento. È sufficiente infatti porre entrambi i segnatempo sulla medesima ora, osservando l’attenzione di rispettare AM o PM, e puntando la lancetta delle ore tradizionali verso il sole, quella del GMT mostra il Nord.

Tra gli accorgimenti che arricchiscono Longines Avigation L2.831.4.53.2 del 2014, vi sono anche fattori che, se fossero stati possibile ottenere all’epoca, la British Army li avrebbe sicuramente richiesti, e che sono domandati attualmente da tutti gli eserciti. Il vetro è uno zaffiro altamente trasparente, bombato e trattato anti-riflesso con adattamento multistrato nella parte inferiore.

Della platina in ferro dolce abbiamo già parlato, ma non abbiamo aggiunto che questa, insieme al sistema anti-urto applicato sull’estremità dell’asse del bilanciere, svolge anche una funzione di protezione al meccanismo.

L’impermeabilità, aiutata anche dal fondello di tipo a vite, raggiunge effettivamente le 3 atmosfere.

Un’ulteriore conferma alla vocazione classico-sportiva di questo orologio, in accezione elegante, è la scelta del cinturino in alligatore nero, con chiusura a fibbia, e non potrebbe essere diverso per mantenerne la storicità.

Concludendo non si può non ribadire la concretezza dell’importanza collezionistica e storica di questo Longines Avigation, occasione irripetibile per collezionisti e amatori del settore, ma anche effettiva possibilità di acquisire un grande orologio ad un prezzo che si colloca nell’ambito del più alto rapporto qualità prezzo.

Informazioni, dettagli, ulteriori notizie o eventuali prenotazioni si possono avere presso Cannoletta Antica Gioielleria, al numero 0184.570063 dal martedì al sabato, oppure via email a info@gioielleriacannoletta.it. Un tecnico specializzato sarà a vostra disposizione.

Longines: la Storia al tuo polso.