Il Longines Saint Imier “black-face”

Il quadrante nero fa parte della grande tradizione orologiera, e in qualche modo anche della Storia dell’Orologeria.

Longines cronografo Saint-Imier L2.752.4.52.6

Si tratta della prima disgressione evidente, e quindi del primo rivoluzionario tentativo di sottrarsi al monopolio del quadrante bianco iper-tradizionale.

In realtà, il quadrante nero divide il suo primato con il dorato, ma gli si riconosce la capacità di conferire all’orologio che ne è equipaggiato, una grinta particolare.

La Collezione Saint Imier di Longines, rappresentativa di un concetto di tradizione nella modernità, non poteva non avere in collezione alcuni esemplari con questa caratteristica.

Parliamo quindi oggi del modello che porta la referenza L2.752.4.52.6.

E’ un orologio dalla grinta molto particolare che unisce al look molto invitante, una meccanica di prestigio.

Si tratta infatti di un cronografo meccanico a carica automatica, equipaggiato dal prestigioso calibro L688, con 54 ore di riserva di carica a riposo, e il cui bilanciere raggiunge le 28.800 alternanze orarie.

La peculiarità principale di Longines L2.752.4.52.6 è la dimensione, assolutamente adatta ed elegante per uomo, ma, in virtù dei mm. 39, molto gradito anche alle signore che vogliono aggiungere alla loro eleganza quel tocco di sportività sbarazzina molto in voga ai nostri giorni.

I vetri in zaffiro applicati su questo segnatempo sono due, uno, quello superiore trattato con diversi livelli anti-riflesso nella parte lato quadrante, mentre il secondo, che costituisce il corpo centrale del fondello, ci consente la visione del meccanismo, i cui ponti e la cui massa oscillante sono finemente decorati, e nel quale si intravede la ruota a colonne bluettato in color cobalto.

Come da recente tradizione, le incisioni di riferimento tecnico apposte sul meccanismo sono dorate, conferendo al tutto un’eleganza sobria e di classe superiore.

I contatori cronografici occupano le posizioni a ore “3″ e ore “6″, mentre a ore “9″ è collocato quello dei secondi continui. La finestrella della data si apre invece a ore “4.30″.

Le lancette sono lucidate e in color silver.

Molto ammiccanti i pulsanti cronografici nella loro forma allungata e con gli spigoli smussati, che si richiamano ad un effetto retrò molto ricercato.

Non ultimo, il bracciale della serie, evita ogni dejà vu, nel suo equilibrio tra grana riso esterna e fascia centrale, ottenendo un importante risultato estetico accompagnato da un effetto setato al tatto.

I requisiti dell’orologio di classe ci sono tutti, e l’obiettivo della maison di creare un orologio adatto ad ogni occasione e parimenti raggiunto, anche grazie all’impermeabilità testata a 3 atmosfere.

E neppure in questa occasione Longines si smentisce sulla convenienza: il prezzo è assolutamente conveniente rispetto a prodotti di identico livello e qualità.