Longines con sveglia in un 1921 profetico

Il calibro Longines 19.65 con sveglia prodotto nel 1921

Il calibro Longines 19.65 con sveglia prodotto nel 1921

Nel corso del suo glorioso passato, Longines ha spesso prodotto orologi dotati di movimenti di manifattura con complicazioni.

I libri di Storia dell’Orologeria riportano Longines con ripetizione minuti, cronografi rattrappanti o stop-watch, per non parlare dei modelli noti per particolari esigenze come ad esempio il “Lindbergh”.

La tradizione di presentare a catalogo Longines le complications, si era purtroppo persa nel tempo, per un periodo piuttosto lungo e durato dagli anni ’40 fino ai nostri giorni, ma è fortunatamente ripresa recentemente, con il quadri retrogrado, il quantiéme e il riserva di carica della serie Master-Collection.

Non manca in questa “parata delle meraviglie” un orologio dotato di movimento con sveglia, e precisamente il calibro Longines 19.65.

Prodotto nel 1921,in piena belle epoque, questo calibro costituisce un unicum nella produzione della maison dalla clessidra alata.

La sua struttura, come è facile notare dalla fotografia, consiste in cinque ponti, dei quali, quello maggiore copre anche il ruotismo relativo alla sveglia.

Il controponte di suoneria è fissato in una posizione diametralmente opposta al ponte del bilanciere, in modo da fare insistere il martelletto sul tondino sonoro a sua volta ancorato al movimento per mezzo di due viti.

Al centro del ponte maggiore troviamo il rocchetto di carica, che serve sia il bariletto di carica che quello relativo alla suoneria.

Il diametro complessivo è di mm. 42,40, mentre lo spessore raggiunge i mm. 6,50, centrando l’obiettivo di assicurare all’insieme una dimensione ideale per un orologio da tasca elegante e per niente appariscente.

Questo orologio costituisce ancora oggi un obiettivo di base per i collezionisti di base, specialmente nella numerazione di movimento inferiore ai 4.000.000, prova concreta di una produzione avvenuta nell’anno stesso del suo concepimento.

Il 1921 coincide infatti con l’inizio della grande stagione vissuta dal brand, il quale, negli anni compresi tra quella data e il 1940, fu legato a tripla mandata con i grandi record dell’Aviazione, arrivando ad essere protagonista in ben 34 di queste imprese.

Nacque proprio in quell’epoca la fama imperitura di Longines, e la sua consacrazione irreversibile nel Gotha dell’Orologeria.