Longines St.Imier Collection, esordio a Basilea

Come ormai ci ha abituato da tempo, anche in occasione dell’edizione 2012 della Fiera dell’Orologeria di Basilea in programma dall’8 al 12 marzo, Longines presenterà al mondo le sue proposte per la nuova stagione.

Siamo fieri, quest’anno, di essere tra i primi ad annunciare la creazione di una nuova Collezione che porterà il nome della città svizzera di origine del marchio dalla clessidra alata: Saint Imier.

Come giustamente affermato da uno degli slogan che accompagneranno la diffusione di questa nuova linea, che recita “Land of watchmaking”, la collezione si ispira ad una città che ha dato i natali a vere icone dell’Orologeria, e che soprattutto ha ospitato i primissimi orologiai a partire dal 1720.

Questi nuovi Longines saranno suddivisi in tre linee che hanno come denominatore comune la classicità e l’eleganza tipiche del brand, e che saranno denominate: Ladies Classic, Gen’s Classic e Saint-Imier Cronograph.

Le referenze saranno in totale meno di venti, precisamente 18, suddivise tra 5 modelli per signora, 5 solo tempo da uomo e 8 cronografi, tutti equamente ripartiti tra versioni con cinturino in acciaio o in pelle, quadrante nero o bianco.

Ritorna con una presenza paritetica rispetto alle altre versioni anche il bicolore, caratterizzato da un design molto fine e delicato, che costituisce un sensibile valore aggiunto estetico.

Le indicazioni sul quadrante risponderanno ai canoni dell’eleganza Longines, e saranno quindi rigorosamente ed esclusivamente in index o numeri arabi dal font ispirato agli anni ruggenti.

Notizia di grande rilievo, che appassionati, osservatori, addetti ai lavori e collezionisti sanno bene come interpretare, è che la collezione comprenderà unicamente orologi meccanici a carica automatica.

Questa scelta sarebbe, secondo alcuni analisti, propedeutica ad un progetto di riposizionamento del marchio sui livelli che tradizionalmente sono stati di sua competenza.

Attualmente Longines è collocato in una posizione abbastanza singolare, essendo riconosciuto quale brand di grande prestigio, considerazione confermata dalla qualità del prodotto e l’affidabilità dei movimenti.

Il prezzo di Longines, invece, non è ancora armonizzato al suo livello tecnico, rendendone quindi appetibilissima l’acquisizione da parte dei consumatori più attenti.

Un tale stato di cose, purtroppo, non pare destinato a durare a lungo, e le ultime azioni di marketing del brand, lo lasciano chiaramente intendere.

Probabilmente la Collezione Saint-Imier potrebbe rappresentare una delle ultime occasioni per accapparrarsi un Longines ad un rapporto qualità-prezzo eccezionalmente favorevole.

Troveremo i nuovi Longines Saint-Imier nelle vetrine dei concessionari a partire dal mese di marzo.