Orologi Bulova

La storia del Brand Bulova

jbulova

Correva l’anno 1875, quando un ventiquattrenne immigrato dalla Boemia, Joseph Bulova, giunto negli Stati Uniti d’America 5 anni prima, aprì una gioielleria a Maiden Lane, nella parte meridionale di Manhattan, cuore del commercio dei preziosi.
Inizia così la Storia di uno dei brand più famosi del mondo che ha caratterizzato in molte occasioni la Storia stessa dell’Orologeria, e che si distingue per due anime, pienamente interpretate e compenetrate nelle loro peculiarità: quella americana e quella svizzera.
Il giovane emerse immediatamente nel settore per il suo spirito intraprendente, accompagnato da una genialità indiscutibile.

Una schiera sempre più folta di clienti si rivolgeva a questo giovane europeo, il quale era dotato di una grande capacità tecnica e artistica, e quindi riusciva a soddisfare egregiamente ogni richiesta, anche elaborando i prodotti per renderli più graditi ai richiedenti.
Le qualità di Joseph sublimarono nel 1912 con la creazione di una catena produttiva di tutti i componenti necessari per la costruzione di orologi, che il giovane stabilì a Bienne, in Svizzera, grazie alla quale riucì finalmente a coprire tutte le richieste di orologi che gli venivano sottoposte sempre più numerose.

Con lo stabilimento di Bienne, Bulova mise a punto una catena di montaggio che portò ad una standardizzazione di produzione mai vista all’epoca nel settore orologiero, grazie alla quale i movimenti di alta qualità prodotti, venivano offerti ad un prezzo estremamente conveniente in relazione al loro livello tecnico.
Nel 1919 Bulova presentò un’intera linea di orologi, e aggredì il mercato statunitense con un’intensa campagna pubblicitaria, anche questa una novità del settore, perfettamente armonizzata con l’immagine del brand e l’aspetto estetico degli orologi proposti.
Ne risultò un successo senza precedenti in tutto il mondo.

Il motore propulsore di tale successo fu anche il forte impatto che Bulova esercitò negli Stati Uniti d’America, i quali vedevano affermarsi un prodotto per certi versi locale all’attenzione del mondo intero. Nel resto del mondo, che guardava ovviamente agli Stati Uniti come il messaggero di novità tecnologiche, non si fece che prendere atto della qualità di Bulova e quindi all’acquisizione sempre crescente da parte dei privati.
Seguendo il suo “fiuto” commerciale e la capacità imprenditoriale che gli era naturale, Joseph Bulova cavalcò abilmente l’onda del successo, e senza porre tempo in mezzo, l’anno successivo, nel 1920, fece costruire un Osservatorio Bulova sulla cima di un grattacielo in pieno centro di Manhattan.

Nell’Osservatorio, e precisamente al piano più elevato, un esperto matematico effettuava rilevazioni che venivano inviate elettricamente ad un laboratorio posto ai piani inferiori, in cui i dati venivano elaborati per inviare l’ora esatta a tutti gli orologi dell’azienda.

Nel 1926 Bulova, forte della precisione raggiunta dai suoi segnatempo, “inventò” il segnale orario radiofonico.
Questo servizio di cui ancora oggi il mondo beneficia attraverso principalmente i canali radiofonici istituzionali di ogni Paese, è stato varato dai canali nazionali statunitensi, i quali davano spunto per regolare tutti gli orologi della Nazione con lo slogan “At the tone, it’s eight o’clock, B-U-L-O-V-A Watch Time” in cui ogni lettera di Bulova scandiva un secondo precedente al segnale orario ufficiale.
Nel 1927 Bulova conferì al Colonnello Charles A. Lindbergh il Bulova Watch Award per la prima trasvolata Atlantica in solitario e senza scalo.

Successivamente
1927
Uno dei primi campioni degli orologi Bulova fu un altro americano originale, il Colonnello Charles A. Lindbergh, il primo uomo a trasvolare l’Atlantico da solo e senza scalo. Con la sua impresa, Lindbergh vinse il Premio Bulova Watch e un assegno da 1000 dollari. In seguito, il Colonnello Lindbergh prestò la sua immagine al Bulova “Lone Eagle”, un orologio commemorativo dell’impresa compiuta. Questo orologio, prodotto in serie limitata, è ora uno dei più ambiti oggetti da collezione del panorama orologiero, ed è stato oggetto di una ri-edizione nel 2012, in tiratura limitata e numerata, altrettanto ambita dai collezionisti di tutto il mondo.

Nel 1931 Bulova fu pioniere dell’Orologeria Elettrica, creando orologi che ancora oggi si possono ammirare in molte stazioni ferroviarie degli Stati Uniti.
A Bulova viene anche attribuito il merito della prima sponsorizzazione sportiva televisiva del mondo. Nel 1941, infatti, prima dell’inizio dell’importante match tra Brooklyn Dodgers Philadelphia Phillies, venne trasmessa un’immagine degli Stati Uniti d’America, su cui campeggiavano un Bulova e la didascalia “L’America funziona a tempo di Bulova”.

Al termine del secondo conflitto mondiale Bulova dette prova di grande senso sociale e civico, dimostrando una grande compenetrazione nel tessuto americano, istituendo una Scuola di Orologeria presso la sua sede a Woodside, nel Queens, riservata ai reduci disabili, per offrire loro un’occasione di reinserimento nella società attiva.
Nel 1958 la NASA richiese a Bulova la tecnologia Accutron per l’utilizzo sul satellite Vanguard 1.
La collaborazione con la NASA durò una decina d’anni e culminò con la passeggiata lunare del 21 luglio 1969.
Nel corso di quegli anni venne massificata e commercializzata questa tecnologia rivoluzionaria, che consisteva in un orologio che si serviva non più di un bilanciere, ma che utilizzava quale oscillatore un diapason.

L’invenzione scosse il mondo dell’Orologeria e dette il via di fatto al fenomeno dell’Orologeria Elettronica.
Ancora oggi i Bulova Accutron vengono cercati costantemente dai collezionisti, consci che una collezione non può dirsi tale se non comprende almeno un esemplare di questo fantastico orologio.

Nel 1967 arrivò quello che forse è il più prestigioso tra i riconoscimenti attribuiti a Bulova: Accutron, riconosciuto come una geniale invenzione venne impiegato da Air Force One, l’aereo presidenziale degli Stati Uniti d’America, nonché adottato come dono ufficiale di Stato del Presidente degli Stati Uniti. Nel corso dello stesso anno Bulova superò i test specifici delle Ferrovie Statunitensi, e fu approvato come primo orologio in grado di essere autorizzato dal personale per usi generali in funzione della sua precisione.

Nel 2000 il Sindaco di New York Rudolph Giuliani, celebrando il 125° anniversario della fondazione di Bulova, stabilì ufficialmente il 10 Aprile “Bulova Day”.

Nel 2011 Bulova decide di produrre 1.000 esemplari del mitico Bulova Accutron, in una serie numerata che sta sconvolgendo il mondo del collezionismo.

Service Bulova

Bulova cura in modo particolare l’assistenza post-vendita nel periodo di garanzia, ma anche successivamente, attraverso una rete di Centri Specializzati che rispondono in modo sostanziale ai requisiti tecnici richiesti dalla maison.

Esiste inoltre una rete di Concessionari che hanno superato gli standard tecnici stabiliti, e sono in grado di provvedere ad ogni tipo di intervento tecnico fuori garanzia.
Risulta in questo modo garantito un servizio a 360° con la sicurezza di poter avere il proprio orologio Bulova o Bulova Accutron sempre al massimo dell’efficenza.

L’elenco dei Centri Assistenza Autorizzati di Bulova e Bulova Accutron si trovano in questa pagina.

Inoltre si può usufruire di un servizio di assistenza tecnica completa per gli orologi fuori garanzia, nonché tutta la fornitura, gli accessori, i cinturini e ogni pezzo di ricambio, presso:

TECHNOWATCH s.a.s.
Centro Assistenza Ufficiale Citizen e Vagary
Piazza Nota, 4
18038 – Sanremo (IM)
tel.: 0184.503268
email: info@technowatch.it

Registra Il Tuo Bulova

Puoi registrare il tuo orologio Bulova su Orologicamente per ottenere il diritto alla consulenza gratuita on line.

E’ un modo come un altro per pubblicizzare la proprietà del tuo orologio e per integrarti nella Community di Orologicamente.

Il servizio di consulenza gratuito prevede anche la possibilità di conoscere la valutazione del tuo Longines ed eventualmente i suoi dati storici, inerenti il modello o il meccanismo.

Il servizio non prevede acquisto di usato, per cui le valutazioni vengono fornite in modo obiettivo secondo le quotazioni e le richieste di mercato.

Per registrare il proprio orologio è necessario compilare il form di registrazione.

Contestualmente alla compilazione e all’invio del modulo, il richiedente la registrazione si assume la responsabilità del possesso legale dell’orologio in oggetto, e acconsente alla pubblicazione e alla detenzione dei dati forniti.

Modulo di registrazione:

Il tuo nome e cognome (richiesto)

Seriale Movimento

Seriale Cassa

Descrizione

La tua email (richiesto)

captcha

Acconsenti Trattamento Dei Dati

Titolo 1 Titolo 2 Titolo 3 Titolo 4 Titolo 5
Orologicamente.it è un progetto di Cannoletta Antica Gioielleria 01589530086 & Limbiati Orologeria Sesto Calende ( VA ) P.IVA 01816590127
Top