Orologi Longines

La storia del Brand Longines

Il primo logo Longines

Longines rappresenta uno dei nomi storici nel panorama mondiale orologiero, per tradizione, affidabilità e aderenza a canoni tecnici sempre all’avanguardia.
La sua Storia ha inizio nel 1832, quando un intraprendente giovane, Auguste Agassiz, si trasferisce a Saint-Imier alle dipendenze di Raiguel Jeune,un commerciante di orologi, ma, contemporaneamente fonda una propria azienda: la “Agassiz & Compagnie”.

Nel 1847, dopo varie vicissitudini, la società assume una connotazione di estrema stabilità, con l’acquisizione da parte di Auguste di tutte le quote.
Nel 1862 la guida dell’azienda passa nelle mani del nipote di Agassiz, Ernest Francillon, il quale applica le regole di una moderna gestione, varando un progetto che mirava ad unire in un’unica struttura sia la manifattura che l’assemblaggio, per integrare completamente i processi di produzione.
Nel 1866 Francillon acquista due lotti di terreno nella periferia di Saint-Imier, che per la loro forma lunga e stretta vengono definiti nel dialetto locale “Le Longines”, e che daranno il nome alla nascente manifattura.

E’ dell’anno successivo la realizzazione del primo calibro, L20A, che frutta a Francillon un prestigioso riconoscimento all’Esposizione Mondiale di Parigi per aver presentato il primo orologio con corona di carica.
Questo primo successo si deve anche all’Ing. Jacques David, che oltre a progettarlo si occupò della logistica e della meccanizzazioni delle risorse produttive in manifattura.
Nel 1878 viene prodotto il primo calibro cronografico della maison, L20H, cui seguiranno rispettivamente nel 1889, 1897 e 1905, L19CH, L19.73, L18.89.
Nel frattempo, il 27 maggio del 1889 viene registrato il logo della maison, con la mitica clessidra alata, che ricevette il numero 2684 ed è attualmente il più vecchio logo registrato in Orologeria che non abbia subito modifiche. Le successive stilizzazioni, vengono infatti brevettate a parte, ma il logo originario viene spesso usato in situazioni contingenti.

Le scelte produttive di Longines furono sicuramente vincenti, e si affermarono definitivamente agli inizi del ’900, periodo che vede Longines tra i maggiori produttori mondiali di orologi.
Nello stesso periodo la maison si avventura con successo nella ricerca estetica e si afferma velocemente per la sua vocazione allo stile e all’eleganza, caratteristica che la contraddistingue ancora oggi.
Sempre agli albori del XX secolo si riferisce il primo abbinamento del brand al mondo dello Sport, altra peculiarità di Longines, che si avvicina alla Ginnastica attraverso l’accordo stipulato con la Swiss Federal Gymnastic Meet di Basilea, per la quale appronta sistemi di cronometraggio meccanico e elettromeccanico.
Nel 1927 Longines balza alla ribalta delle cronache anche scientifiche per la sua presenza al polso del Colonnello Charles Lindbergh durante la prima trasvolata transoceanica atlantica senza scalo, con il modello appositamente studiato, in grado, tra l’altro, di misurare l’angolo orario.
E’ questa l’Epoca d’Oro per il brand di Saint Imier, il quale imperversa sul mercato orologiero con la produzione a raffica di movimenti ad alto contenuto tecnico, con i calibri L12.68Z, L12.68ZS (1929), e L10.42 (1930).

Il 1931 segna la prima collaborazione con il mondo degli Sport Equestri, con la partecipazione della maison al primo Show Equestre di Ginevra.
A partire dal 1936, e nel corso degli anni ’40 la maison si concentra nella produzione manifatturiera.
Nascono numerosi movimenti che hanno contribuito alla Storia dell’Orologeria: il cronografo L13ZN, L10.68N, L37.9N, il fantastico cronografo L18.72 nella versione a 18.000 alternanaze orarie, ma anche in quella a 36.000 (!), L27M, e L27MS.
Nel 1945, al termine del secondo conflitto mondiale, Longines presenta il suo primo movimento a carica automatica, L22A, seguito nel corso dello stesso anno da L22AS.

Il 1947 viene prodotto un nuovo calibro cronografico destinato ad un grande successo: si tratta di L30CH. L’anno successivo, invece, è la volta di due calibri manuali 23Z e L23ZS.
Queste realizzazioni non passano certo inosservate e Longines cresce nella considerazione del pubblico e degli addetti ai lavori, conquistando un consenso e un prestigio imperituri.
Nel 1952 la maison viene chiamata a cronometrare le Olimpiadi Invernali di Oslo, e Longines festeggia a modo suo l’avvenimento con la produzione dell’automatico calibro 19A.

L’anno successivo è testimone di uno dei più fulgidi successi dell’Orologeria, del quale Longines è protagonista assoluta.
I contatori costruiti dalla maison vengono adottati dal Francese Picard quali strumenti di alta precisione a bordo del batiscafo Trieste, con il quale si immerge raggiungendo gli abissi marini fino alla profondità di m. 3.150.
L’anno successivo l’Osservatorio di Neuchatel sottopose un orologio Longines ad alcuni test tecnici e emise un certificato con il quale si attestava che su tale orologio, sottoposto a rigoroso controllo per 24 ore, si era rilevato un errore di marcia pari a zero.
Nel corso degli anni ’50 l’attività della maison è molto dinamica e viene caratterizzata dalla produzione di numerosi movimenti, fino ad arrivare ad un’eccellenza tecnica nel 1960 con la produzione di due calibri che sono ancora oggi oggetto di ricerca e culto da parte degli appassionati, per la particolare estetica estetica e tecnica della massa oscillante.

I più tecnici tra i lettori o gli Orologiai avranno capito che ci si riferisce ai calibri L340 e L341, caratterizzati dalla tipica cremagliera circolare.
Per la prima volta Longines presenta i volantini dei suoi bilancieri privi delle classiche viti di compensazione, segno dell’adozione di tecnologia avanzata e di materiali pregiati tecnologicamente i relazione alla costruzione del bilanciere.
In chiusura di anni ’60 viene presentato quello che per anni costituì il vincente cavallo di battaglia di Longines, il calibro automatico L431, con bilanciere in grado di oscillare a 36.000 alternanze orarie.

Gli anni successivi sono quelli noti per essere riconosciuti quali i meno dinamici del brand, il quale tuttavia accumula altri prestigiosi successi e riconoscimenti, quali il cronometraggio delle Olimpiadi Invernali di Grenoble con l’introduzione dei cronografi a 1/10 di secondo, la vittoria del “Diamond International Award”, il cronometraggio delle Olimpiadi di Monaco del 1972, durante le quali venne rilevata dalle apparecchiature cronografiche di Longines una differenza di 2/1000 di secondo nella staffetta 4X100 misti di Nuoto, pari ad una distanza di mm. 2,3 tra i contendenti.
Il 1979 porta a Longines un altro record mondiale: viene infranta con l’orologio “La Foglia d’Oro”, la barriera dei 2 mm. Di spessore.
Questo orologio aveva infatti uno spessore totale, comprensivo di cassa e vetro, pari a soli mm. 1,98.

Nel 1984 Longines produce il VHP, Very High Precision, l’orologio da polso al tempo più preciso del mondo, il quale poteva vantare l’utilizzo di due quarzi, uno in veste classica di oscillatore, e l’altro in funzione di termo-regolare, sfruttando le caratteristiche fisiche di questo cristallo in grado di variare l’oscillazione sotto l’influsso della temperatura.
In pratica quando si verificava ad una variazione di temperatura, rilevata da uno dei quarzi, la quale introduce sistematicamente una variazione in rallentamento di oscillazione, lo stesso quarzo rilevatore innescava un circuito correttore del quarzo oscillatore.

Sotto la guida sapiente della famiglia Hayek, che rilevò il brand in quel periodo, Longines iniziò un rapidissimo recupero del Tempo “perduto” nel suo periodo di “stasi”, fino a divenire oggi il punto di riferimento di tecnica e moda, vera e propria porta di accesso al lusso orologiero in funzione di un rapporto qualità-prezzo divenuto proverbiale.
Le collezioni di Longines sono ormai da anni successi assoluti, e il tasso tecnico espresso dalle linee prodotte è di indubbio valore.
Attualmente il catalogo del brand è arricchito da cronografi Ruota Colonna, riscoperta e rilanciata dalla maison, da alcune complications quali il quadri-retrogrado, il riserva di carica o il quantieme, e dalle linee femminili Dolce Vita e Prima Luna, che confermano l’attitudine all’eleganza di Longines.

Numerose sono le collaborazioni sportive e gli incarichi di Time-Keeping, tra le quali vogliamo ricordare quelle con la Federazione Mondiale degli Sport Equestri, sancita da un contratto decennale siglato nel 2013, e che vede Longines rimpiazzare Rolex in questa prestigiosa veste. Oppure il Time-Keeping relativo al Roland Garros di Tennis, e ancora quello con la Federazione Mondiale dello Sci Alpino, con relativo cronometraggio Longines alla Coppa del Mondo.
Longines si propone quindi come il classico ponte tra Passato e Futuro, tipico mezzo di proiezione per i miglioramenti tecnologici e di qualità della nostra vita.

Service

Longines riserva una grande attenzione al servizio post-vendita.
Il Laboratorio Centrale è ubicato presso la sede di Swatch Group a Milano in Via Washington 70, ed è anche aperto al pubblico per ogni tipo di riparazione relativa ad orologi Longines.

Vengono convogliati in questa sede tutte le riparazioni in garanzia.
Le riparazioni fuori garanzia possono essere affidate anche a quei laboratori di Concessionari Ufficiali che hanno raggiunto il 3° livello, grado massimo relativo alle disposizioni tecniche e logistiche del Customer Care di Longines.

I pezzi di ricambio originali Longines sono distribuiti da Swatch Group esclusivamente ai Concessionari i cui laboratori hanno conseguito il livello 3.

La sostituzione e l’acquisto degli articoli accessori, come cinturini, bracciali o il cambio della batteria negli orologi Longines a quarzo, possono essere effettuati anche presso concessionari che hanno ottenuto il 1° o il 2° livello tecnico, a seconda dell’intervento specifico.

E’ bene informarsi presso il Concessionario relativamente al livello tecnico attribuito da Swatch Group, titolare del marchio Longines.

I recapiti del Centro Assistenza di via Washington 70 a Milano, sono i seguenti:

Telefono: +39 – 02 57597 800
Fax: +39 – 02 57597 356
E-mail: customercare@it.swatchgroup.com

E’ possibile indirizzare richieste per accessori e ottenere assistenza tecnica anche presso:

Technowatch s.a.s
Assistenza Tecnica auto-certificata Longines Livello 3
Piazza Nota, 4
18038 – Sanremo (IM)

Telefono: 0184-503268
Fax 0184-503268
E-mail: info@technowatch.it

Registra Il Tuo Longines

Puoi registrare il tuo orologio Longines su Orologicamente per ottenere il diritto alla consulenza gratuita on line.

E’ un modo come un altro per pubblicizzare la proprietà del tuo orologio e per integrarti nella Community di Orologicamente.

Il servizio di consulenza gratuito prevede anche la possibilità di conoscere la valutazione del tuo Longines ed eventualmente i suoi dati storici, inerenti il modello o il meccanismo.

Il servizio non prevede acquisto di usato, per cui le valutazioni vengono fornite in modo obiettivo secondo le quotazioni e le richieste di mercato.

Per registrare il proprio orologio è necessario compilare il form di registrazione.

Contestualmente alla compilazione e all’invio del modulo, il richiedente la registrazione si assume la responsabilità del possesso legale dell’orologio in oggetto, e acconsente alla pubblicazione e alla detenzione dei dati forniti.

Registra Il Tuo Longines:

Il tuo nome e cognome (richiesto)

Seriale Movimento

Seriale Cassa

Descrizione

La tua email (richiesto)

captcha

Acconsenti Trattamento Dei Dati

 

Elenco Longines Registrati

 Possessore

————————

Maurizio

Di Domenico

———————-

Claudia Rossini

 

 Seriale Movimento

———————-

-

-

———————

-

 

 Seriale Cassa

——————

18.153.942

-

—————-

28.485.467

 

 Descrizione

———————

Meccanico

manuale

——————–

Referenza

L3.106.4.19.6

 Cod. Registrazione

—————

A001

-

————–

A002

 

Di Che Anno e’ Il Tuo Longines

Con un semplice controllo del numero seriale stampato sulla plattina o sul ponte del tuo Longines, puoi determinare autonomamente l’anno di produzione del tuo orologio, attraverso la tabella pubblicata qui in seguito.

Se hai qualche difficoltà a rilevare il seriale oppure vuoi maggiori informazioni circa il tuo orologio Longines, puoi inviare le tue richieste e le immagini del tuo Longines all’indirizzo enrico.cannoletta@gmail.com

Questo servizio è totalmente gratuito e riservato a chi iscrive il suo orologio alla pagina “Registra il Tuo Longines”.

ELENCO SERIALI LONGINES CON VALENZA STORICO-COLLEZIONISTICA

Anno di produzione e Seriale

1867                                    1

1868/1870 fino a 20.000

1871/1875 fino a 100.000

1876/1882 fino a 250.000

1883/1888 fino a 500.000

1889/1893 fino a 750.000

1894/1899 fino a 1.000.000

1900/1901 fino a 1.250.000

1902/1904 fino a 1.500.000

1905 fino a 1.750.000

1906/1907 fino a 2.000.000

1908/1909 fino a 2.250.000

1910/1911 fino a 2.500.000

1912 fino a 2.750.000

1913 fino a 3.000.000

1914/1915 fino a 3.250.000

1916/1917 fino a 3.500.000

1918/1919 fino a 3.750.000

1920/1922 fino a 4.000.000

1923/1925 fino a 4.250.000

1926 fino a 4.500.000

1927/1928 fino a 4.750.000

1929 fino a 5.000.000

1930/1934 fino a 5.250.000

1935/1937 fino a 5.500.000

1938 fino a 5.750.000

1939/1940 fino a 6.000.000

1941/1942 fino a 6.250.000

1943/1946 fino a 6.500.000

1947 fino a 7.000.000

1948/1952 fino a 8.250.000

1953 fino a 9.000.000

1954/1956 fino a 10.000.000

1957/1959 fino a 11.000.000

1960/1962 fino a 12.000.000

1963/1966 fino a 13.000.000

1967 fino a 14.000.000

1968/1969 fino a 15.000.000

 

 

Orologicamente.it è un progetto di Cannoletta Antica Gioielleria 01589530086 & Limbiati Orologeria Sesto Calende ( VA ) P.IVA 01816590127
Top