Cambio Pila Orologi Sector.

Il cambio di una pila in un orologio, che rimane una operazione semplice solo se condotta con le corrette tecniche gestite dai professionisti, può nascondere pericolose insidie che possono mettere a rischio la funzionalità dell’orologio.

Forse questo è un concetto noto a pochi considerato che sono ancora diversi quelli che per questa operazione si rivolgono ad improvvisati Orologiai : Tabaccai, Fotografi o ancor peggio Ambulanti del Mercato!

Massimo rispetto per queste professioni ma è giusto, sopratutto quando si parla di interventi sugli orologi (anche per operazioni che solo all’apparenza sono banali come il cambio della pila) circoscrivere le rispettive competenze professionali.

Pile per Orologio

Pile per Orologio

Il cambio della pila riveste poi una importanza maggiore nel caso degli Orologi a marchio Sector contando che, per caratteristiche di sportività che abitualmente accompagnano ciascun prodotto, sono per lo più associati ad impermeabilitità di almeno 50 metri.

Qualora nell’abituale uso dell’orologio si espone lo stesso a getti d’acqua, un uso in vasca o in doccia o in ogni altra occasione compreso una rinfrescante nuotata o uno spettacolare tuffo da bordo piscina, bisogna obbligatoriamente ricordarsi di associare ad ogni cambio pila ad un test di impermeabilità che testi che le capacità di resistenza all’acqua dell’orologio una volta nuovamente chiuso e pronto per un nuovo uso.

Sarà poi compito dell’Orologiaio verificare, anche a secondo del risultato del test, la necessità di sostituire guarnizioni interne a partire anche dalla semplice O-Ring del fondo della cassa.

Ovvio che qualora questa o queste si presentassero gia deteriorate o deforme all’apertura senza indugi devono essere sostituite meglio se con ricambi originali o con soluzioni compatibili.

Pescando dalla rete non c’è miglior filmato, che quello dell’Amico Enrico, per vedere in che modo venga gestita una prova di impermeabilità (a dir la verita ora alcuni Laboratori gestiscono questa “a secco” ovvero senza bisogno di immergere l’orologio in acqua ma solo potendo sottovuoto in una campana).

Solo se si sa di non esporre il proprio orologio ad eventuali situazioni precedentemente indicate, sarà possibile evitare un Test di Impermeabilità. Ovvio che in questo caso il titolare dell’Orologio è pronto ad assumersi eventuali responsabilità legate a questo mancato approfondimento tecnico.

A chi rivolgersi? Ma sicuramente ad un Orologiaio in grado di gestire questo test (in alternativa lo stesso può affidarsi ad una attrezzato Laboratorio di propria Fiducia).

Inutile dire che il Centro di Assistenza Sector, legato a ciascun Concessionario, rappresenta sempre la miglior garanzia per un qualificato intervento.