Orologio Sector Compass Dual Time.

Qualcuno che dicesse “non l’avevo notato” non risulterebbe credibile…di Andrea Job

 

In un’epoca in cui apparire è importante, per non dire indispensabile, anche un dettaglio nell’abbigliamento come potrebbe essere un orologio da polso è in grado di fare la differenza.

Alla Sector conoscono bene questa filosofia di vita:  la produzione non ha mai esordito con qualcosa di banale, di consueto, di anonimo che abbia lasciato il pubblico indifferente a quanto veniva proposto.

L’Orologio Sector Compass Dual Time oggetto di questa recensione è la tipica applicazione del concetto sopra esposto: può piacere, può non piacere ma di certo qualcuno che dicesse “non l’avevo notato” non risulterebbe credibile.

 

Sector Compass Dual Time

Sector Compass Dual Time

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’orologio, dal diametro di 45 mm, ha un aspetto imponente e solido, completamente in acciaio con inserti lucidi che ben contrastano con il resto della cassa satinata.

I due quadrantini di color giallo chiaro riportano le funzioni di un classico dual-time, ovvero sono in grado di fornire l’ora di due fusi orari diversi mediante l’utilizzo di due movimenti (al quarzo) completamente indipendenti.

La loro grafica, di ispirazione aeronautica, è sostanzialmente identica, salvo qualche leggera differenza: nel quadrante superiore vi sono quattro indici a numeri arabi mentre in quello inferiore ve ne sono solo due e in più è presente la finestrella della data, forse un po’ troppo piccola per permettere una lettura agevole; in entrambi sul rehaut è stata inserita la scala dei 60 secondi.

L’inserto lucido sulla parte destra del quadrante riporta la scala di conversione metri / piedi, magari non particolarmente utile dato che chi vola è abituato a farla a mente e chi vuole un valore preciso ha comunque bisogno di una calcolatrice; in ogni caso non esistono probabilmente altri orologi ad averne una, e anche questo è qualcosa di cui andare orgogliosi indossando l’Orologio Sector Compass Dual Time nella vita di tutti i giorni.

La piccola bussola meccanica sulla sinistra, di stampo vagamente nautico, può tornare molto utile in mille situazioni e la sua presenza dà un’ulteriore connotazione “avventurosa” all’oggetto.

Come detto sopra, due sono i movimenti che animano questo orologio e due sono pertanto le corone di regolazione, entrambe zigrinate e il logo Sector riprodotto in rilievo.

Il fondello avvitato e i vetri minerali garantiscono un’impermeabilità di 10 atm, più che sufficienti per affrontare con sicurezza le situazioni estreme più dure.

Un resistente cinturino in pelle dalla fibbia in acciaio, anch’essa con il logo Sector, completa la dotazione di questo campione di resistenza adatto al polso di uomini duri e anche un po’ vanitosi.