Anteprima: evoluzione del Tag-Heuer Formula 1

Per Tag-Heuer l’anno inzia con un’anteprima succulenta.

Si tratta di una nuova interpretazione del modello per signora della linea Formula 1, secondo i recentissimi canoni del gusto internazionale per la fascia lusso.

Un felice abbinamento tra materiali derivanti dall’alta tecnologia, ed uno naturale e preziosissimo: la ceramica high-tech, un nuovo sistema di impeccabile placcatura in oro che garantisce una durata aldilà del tempo e i diamanti.

Ne deriva un prodotto estetico di alta gradevolezza, che esalta le plastiche forme del Formula 1, accentuandone le caratteristiche di grinta e sobrietà, ponendo l’accento su alternanze cromatiche che lo rendono particolare ed esclusivo.

La placcatura è in oro giallo lucido a 18 kt., e la troviamo non solo sul bracciale e sulla corona, ma anche sulle lancette nel loro contorno, mentre l’interno è in materiale luminescente per un’agevolissima lettura al buio.

I diamanti sono ben 84 e decorano quasi in stile di moderno decò una lunette anch’essa in placcatura d’oro lucido a 18 kt.

Le caratteristiche tecniche che hanno fatto la fortuna di questa linea ci sono tutte.

La precisione assoluta è garantita da un movimento svizzero a quarzo, in cui gli accorgimenti speciali di cura e scelta dei materiali prevalgono su ogni altro aspetto concettuale e progettuale.

Voglio ricordare che i movimenti a quarzo di Tag-Heuer beneficiano di cure tali da renderli particolarmente resistenti agli urti ed ai campi magnetici.

L’impermeabilità a 200 metri è assicurata dalla corona e dal fondello a vite, in cui la guarnizione o-ring si occupa di esercitare quella benefica pressione nel perimetro, rendendo inaccessibile all’acqua la penetrazione all’interno.

Vetro zaffiro inscalfibile e logo in effetto oro a ore 12, completano un’opera estetico-tecnica davvero pregevole.

Ma quel che stupisce è la dimostrazione di forza che la maison guidata da Jean Christophe Babin vuole impartire: un lancio programmato a soli due mesi dalla Fiera di Basilea, per significare che in Casa Tag-Heuer le novità … si sprecano.