Longines Grande Vitesse: un nome, una garanzia.

Che Longines abbia una particolare vocazione per gli sport veloci e dinamici, lo si sapeva già da tempo.

Lo vediamo spesso protagonista di eventi legati agli sport motoristici o nel cronometraggio di eventi di sport invernali, dove il millesimo di secondo può determinare una vittoria o una delusione per un intero paese.

Ma è altrettanto vero che la maison dalla clessidra alata è legatissima ad alcuni sport elitari e tradizionali, dove l’impareggiabile eleganza del brand ben si accorda agli ambienti specifici.

E’ il caso degli Sport Equestri, in occasione delle cui gare il bel mondo si ritrova in un clima ambientale che pare immutato nel tempo.

Questi sono probabilmente i motivi per cui è nata la Collezione Grande Vitesse, all’interno della quale troviamo il modello L3.635.4.93.2 che riporta sul quadrante la specifica: “Instrument pour Cavalier”.

Ispirata alla dinamicità dello sport agonistico, “Grande Vitesse” si fregia di alcune caratteristiche peculiari veramente originali, come ad esempio la zigrinatura della parte superiore di ogni pulsante per non concedere esitazioni nell’utilizzo del cronografo.

Tutti rigorasamente meccanici, i modelli della collezione hanno il meccanismo a vista, consentendo di ammirare le fini rifiniture “Cote de Geneve” e “Soleil”, nonchè le modifiche apportate ai prestigios calibri base Valjoux 7750 o 7753 a seconda del modello, che sono diventati L667.2 e L683.2 rispettivamente.

Le dimensioni regolari per un cronografo, e contenute entro un massimo di mm. 42, rendono piacevole l’utilizzo e adatto indossarli veramente per in occasione, sia essa sportiva che elegante.

Il vetro zaffiro con trattamento anti-riflesso è praticamente un “must” per orologi come questi, nati per essere usati in condizioni estreme.

Grande Vitesse quindi fa fede al suo nome senza rinnegare l’attidutine all’eleganza propria di Longines.