Longines Missions Paul-Emile Victor, da un Polo all’altro

Nel 1947 la Francia sposò un programma scientifico ambizioso che prevedeva una serie di missioni esplorative tese alla miglior conoscenza dell’Artico e dell’Antartico.

Come guida e simbolo del progetto fu assunto il famosissimo etnologo e esploratore Paul-Emile Victor, in virtù della sua autorità scientifica ed esperienza data dalle numerose missioni già compiute ai Poli.

Tra gli strumenti adottati dagli scienziati partecipanti alle prime missioni, figuravano 19 orologi, tutti Longines, appositamente ordinati alla maison di St.Imier e selezionati per l’alta affidabilità.

I 4 cronografi erano così regolati: 3 sull’orario terrestre e 1 su quello siderale. I rimanenti 15 erano in dotazione ai membri dell’equipaggio.

Ai nostri giorni Longines rinverdisce quell’onore presentando a catalogo un orologio dedicato alle imprese di Paul-Emile Victor.

In serie numerata come compete agli orologi storici e prestigiosi, il “nuovo” Longines Paul-Emile Victor, riporta sul fondello, oltre al numero proprio, l’incisione che ricorda le Missioni Artiche e Antartiche dello scienziato, con la specifica delle terre esplorate, e quindi rispettivamente Groenland e Terre Adelie.

Il quadrante, sobrio nel suo colore argento, mostra in contrasto le cifre e gli index ad alta leggibilità grazie al Superluminova verde.

La data, assolutamente a ore “3″ come imponeva la tradizione dell’epoca, mostra un font in linea con l’epoca a cui si riferisce l’orologio.

Il vetro zaffiro e la carica automatica sono le uniche silenziose  e necessarie concessioni alla modernità.

La referenza attribuita è L2.732.4.76.2.

L’impermeabilità a 3 bars.

Riservato a pochi eletti e fortunati.

Ne trovi uno in vendita on-line cliccando qui

 

La fotografia di Paul-Emile Victor è stata tratta dal sito www.alainbidart.fr