Orologio Timex Ironman Run Trainer T5K575.

Quello che Vi presento Oggi è una “chiaccherata ad alta voce” tra Marco e Rossano, due ragazzi con la comune passione per il Running. Posti a confronto con l’Orologio Timex Ironman Run Trainer T5K575 hanno detto la loro. 

Incomincio con il precisare che è il mio primo Orologio con GPS incorporato, il precedente orologio era un Orologio POLAR S625X;  parliamo dell’Orologio TIMEX IRONMAN RUN TRAINER orologio con GPS incorporato , con un  display generoso dalla forma arrotondata.

L’ora si posiziona nella linea centrale  ben in evidenza e le informazioni del mese e del giorno defilate sopra e sotto la riga principale; al primo impatto visivo mi piace, da l’idea marcata di un orologio fatto apposta per lo sport.

Timex T5K575

Timex T5K575

Il primo giorno che ho preso in mano la macchina per incominciare a impostare i miei dati mi sono appoggiato alla guida rapida inclusa nella confezione, ma ritenendola troppo rapida mi sono scaricato dal sito ufficiale il manuale che è più completo.

Ho cominciato a navigare nei menù e sotto menù  della macchina perdendomi subito in tutte quelle scelte;  ho saltato il paragrafo e ho incominciato a caricare la batteria della macchina tramite cavo USB collegato al PC ; il manuale mi diceva di andare sul link TIMEX e scaricare il software, una volta scaricato sono entrato nelle impostazioni e da lì ho caricato tutti i dati richiesti:  peso, altezza, data di nascita, attività e molto altro ancora.

Ho provato a personalizzarlo e a giocarci un po’, ho salvato il tutto e poi trasferito alla macchina: è stato più rapido e semplice così che impostarlo manualmente.

Mi sono messo a leggere il manuale in PDF per poterlo utilizzare il giorno dopo e testarlo subito con Marco.

Come da manuale il giorno della prima prova, la ricerca dei satelliti ha richiesto  5/7’ prima di configurarsi, mentre la frequenza cardiaca si è impostata quasi subito; il manuale consiglia una procedura pre gara che consiste nel  far ricercare alla macchina il segnale GPS e la frequenza cardiaca, far partire il cronometro per pochi secondi e  stopparlo subito; cosi facendo sia il segnale GPS che quello cardio rimangono impegnati e pronti subito per la gara.

L’utilizzo dei tasti non è subito pratico ci vuole un pochino di tempo per memorizzare dove sono lo start e lo stop,  è facile confondersi e stoppare anzitempo.

Orologio Timex T5K575

Orologio Timex T5K575

La prima prova fatta sul campo si è svolta senza problemi:  subito dopo la corsa si stoppa il crono e si tiene pigiato per qualche secondo il tasto stop fino a che non esce la scritta salva e con i tasti su e giù si sceglie si o no. 

Questa funzione è pratica e ti da la possibilità di scegliere se ne vale la pena salvare l’allenamento o buttarlo;  ha anche una funzione impostabile  che rileva per 2’ la frequenza cardiaca e registra il tempo che ci mette a scendere per poi essere  confrontata con altri allenamenti simili  e verificare in tale modo quanto tempo ci mette a scendere la frequenza e vedere se si sta migliorando o no.  

A casa poi ho scaricato tutto su PC e salvato  online l’allenamento.  Li ho incontrato  delle piccole difficoltà:  io già di mio non sono uno “smanettone” come il Marco o quanto meno non ci lavoro e ho avuto qualche problema  nel riuscire a visualizzare i grafici degli allenamenti.

Ho potuto constatare però che  in questo software ci sono molte voci che ti fanno vedere le info sull’allenamento anche se per il momento sono riuscito a visualizzare quelle più importanti per me.

Ho letto nel web varie recensioni su questo orologio e alcune dicono che è un orologio semplice e intuitivo.

A parer mio,  che parlo da semplice utilizzatore con conoscenze base in materia di questo tipo di orologio, non mi è parso poi così semplice; certo ci si arriva leggendo bene passo a passo e cercando di ottenere poche cose per volta perché ci sono menù, sotto menù e sotto sotto menù.

Orologio Timex con GPS T5K575

Orologio Timex con GPS T5K575

Devi sempre verificare che quello che chiedi alla macchina sia quello che hai impostato tu .

Per esempio sono riuscito solo dopo tre uscite a capire come si evidenziano le info su quattro righe  durante una seduta di allenamento e lo stesso per impostare il bip del passo al km e altro.

Sono ancora in fase di settaggio sia di orologio, ma soprattutto di software penso di andare da Marco e dargli il link e le mie password per analizzare i miei dati e scorrere le info più importanti.  

Apro  parentesi:  il Polar si che era più intuitivo e semplice,  potevi far scorrere le informazioni e dati vari con due clic di pulsante quando volevi durante l’allenamento o prima di partire.

Su questo  faccio ancora fatica a capire se si possono fare scorrere i dati o posso solo impostarli prima e rimangono fissi;  proverò fino a che  non avrò le mie risposte.

Nell’ultima uscita ho notato che dopo aver fermato il crono e salvato l’allenamento, ho richiamato l’uscita  e scorrendo le pagine per vedere subito i dati non mi aveva registrato correttamente la distanza e il tempo trascorso.

In seguito però una volta scaricato e rivisto il report, le informazioni sono state registrate giuste:  la distanza indicata sull’orologio era di 7km, ma  la distanza poi realmente scaricata era di 11km e lo stesso problema si è verificato per gli altri dati.

Timex con GPS T5K575

Timex con GPS T5K575

Mi pongo allora una riflessione:  o il GPS ha perso il segnale mentre si correva nel bosco fitto di sera, ma a quel punto se aveva perso il segnale non potevo poi rivedere tutto il percorso o per errore ho schiacciato il lap.

Una riflessione sui tasti mi sento comunque di farla subito;  ho già detto all’inizio che rimane  difficoltoso anche dopo varie uscite  individuare subito il pulsante di start e stop e bisogna comunque andare a vedere sempre la scritta sul pulsante. 

Se devo dare la mia opinione io avrei messo i tasti di start e stop colorati, esempio lo start verde o comunque con una striscia verde e lo stop di colore rosso.

Sarebbero stati più immediati e semplici e dato che nessun orologio  ha adottato questo format potrebbe essere un’idea non da poco.  

Sarebbe una personalizzazione del modello fino a renderlo unico  (vedi Polar che ha il bottone dello start rosso e centrale).

La Timex  potrebbe adottare questo sistema senza cambiare la linea dell’orologio.

Devo ancora verificarlo, ma è la seconda volta che mi sembra che col movimento del polso si schiaccino i tasti inavvertitamente.

Adesso stiamo lavorando sulla praticità e manualità della macchina: giorno dopo giorno scopro cose nuove e le difficoltà incontrate all’inizio sono un ricordo.

Una volta che io imposto le righe che mi interessano il gioco è fatto.

Il prossimo punto sarà quello di personalizzare le righe con diverse info, la macchina infatti ti da la possibilità di scegliere tra l’ora e il crono o come può essere intervallata  una diversa videata tra 3 righe o 4 righe standard oppure personalizzarle a piacimento.

Orologio con GPS T5K575

Orologio con GPS T5K575

Sto confrontando insieme a Marco la precisione dei dati registrati su un giro di allenamento, abbiamo fatto il giro del lago di Corgeno e stiamo varando tutti i dati che ha registrato il suo Garmin e il mio Timex, vediamo le conclusioni per tirare le somme.

Sono riuscito a confrontare i dati dell’allenamento svolto da me e Marco sul giro del Lago di Corgeno, distanza 12km i valori sono simili non ci sono grosse differenze sia sui tempi al km sia sui passi medi le piccole differenze che ci sono possono essere attribuite alla non partenza del crono in simbiosi ed un passo leggermente più veloce di Marco, anche la distanza e i dislivelli sono molto simili posso dire che il Timex in questo caso non si discosta come precisione al marchio Garmin alla fine memorizzano gli stessi valori che sono  minima media e massima di velocità, passo, frequenza cardiaca  ecc.

Giocando con il suo software on line ci sono molte tabelle che non puoi consultare ameno che non dai il numero di carta di credito, è tutto in inglese e faccio fatica a comprendere io penso che siano delle tabelle da abbinare all’allenatore  che ti segue on line, mi sono consultato con Marco e anche lui dice che il software  lascia un pò a desiderare sia per le finestre di informazioni che non si può scegliere la lingua sia per l’impaginazione  del programma stesso, Garmin e Polar su questo sono più avanti.

Con l’anno nuovo ho incontrato dei problemi ancora sul software ho fatto già due allenamenti li ho salvati sul Timex regolarmente li ho poi scaricati con il Device Agent il software che avevo scaricato da li poi li ho spuntati e salvati su trainingpeaks.com ma gli allenamenti sia del 28/12/12 e quello di stasera 2/1/13 non vengono memorizzati e non li trovo neanche facendo la ricerca, questo è un mistero ho provato a mandare una mail al supporto della Timex spero che mi rispondano in italiano o almeno che il traduttore funzioni altrimenti sono nei guai, perché molte pagine sono protette e non riesco a tradurle, devo sentire Marco questa cosa non me la spiego almeno che non si sia cancellato qualcosa quando l’orologio mi ha informato che la memoria si stava esaurendo e in quel momento ho cancellato dal Device Agent tutti i file registrati ma erano tutti allenamenti, non so aspetto risposte.

Ok la timex mi ha risposto in tempi rapidi mi consiglia di fare un aggiornamento del all’orologio tramite il loro portale ci ho provato ma non ci sono riuscito dal mio pc, è ho portato tutto al Marco lui ha un mec e in un baleno me lo ha aggiornato poi mi sono detto provalo e scarica il software e fammi sapere le tue impressioni.

Di seguito mi ha relato molto francamente i pregi e i difetti.

Pregi:

Account gratuito

Interfaccia “Rich Client” indipendente dalla piattaforma e dal browser. Questo tipo di interfaccia permette un’iterazione molto simile ad un’applicazione Desktop pur essendo eseguita all’interno del browser.

Ottimo report riassuntivo chiamato “dashboard” che evidenzia in un’unica pagina tutte le informazioni che servono. Questa pagina è configurabile a piacere sia nei dati da visualizzare che nella disposizione a video.

Difetti:

Interfaccia lenta e poco user friendly. A mio avviso ci sono troppi bottoni/comandi che portano a fare confusione . Anche nel calendario, le informazioni esposte nelle varie celle, risultano confuse e parziali. La tipologia di visualizzazione che preferisco è quella a Elenco (List) più pulita e leggibile.

Alcune funzionalità/Report sono a pagamento per es:

Correzione altitudine

Molti pannelli da inserire nella dashboard.

Molte label non sono tradotte in Italiano (pur essendo impostato come di default). Questo mix di lingue crea difficoltà per chi non conosce l’Inglese.

Ok Limbio ora hai anche le impressioni di Marco, sintetiche dal punto di vista di un programmatore, sono tecniche anche dal linguaggio ma del tutto comprensibili.

Ho già provato la macchina dopo essere stata aggiornata e tutto funziona  come prima del cancellamento dei file ,effettivamente qualche problema l’ho avuto anche dal lato tecnico, l’aggiornamento dell’orologio per chi non’è pratico si rileva non proprio facile e intuitivo, se poi non hai un filing con il pc diventa impossibile districarsi e devi chiedere aiuto ad un amico più pratico di te.

Vorrei provare  sul campo sedute di allenamenti pre programmati ,provando a inserire nell’orologio dati sulle ripetute cominciando con serie di ripetute da 200mt e vedere poi come mi trovo.