Orologio Tissot PRS 516 Automatico.

Mitico modello degli anni ’70 riproposto con altrettanto successo dalla Casa Svizzera; un orologio che in quel decennio aveva conosciuto un interesse crescente grazie anche alla popolarità del mitico pilota sudamericano Henry Bradley, all’epoca testimonial di Orologi Tissot.

Tissot PRS 516 Chrono Automatico

Tissot PRS 516 Chrono Automatico

Ispirato al Mondo delle Piste e dei circuiti motoristici mostra un aspetto decisamente sportivo, contraddistinto da elementi e dettagli singolari: il bracciale in acciaio 316L oltre che essere di ottima fattura dispone di caratteristici oblò che identificano da subito l’orologio.

Anche il cinturino imbottito in  pelle con chiusura personalizzata in acciaio a farfalla, mostra i suoi immancabili cerchi; un particolare unico che sposa la forma tonda ed importante della cassa.

Disponibile sia nella versione Crono, leggermente più grande, sia nella versione Solo Tempo, viene animato da movimenti automatici ETA Valjoux 7750 ed ETA 2836-2 di produzione Svizzera. 

Gli stessi meccanismi sono visibili attraverso il vetro posto sul fondo cassa; un modo per controllare ed essere catturati dall’affascinante movimento dei suoi minuscoli ingranaggi.

Protetto da un robusto e inscalfibile vetro zaffiro, offre una scelta di colori per i suoi quadranti: silver e grigio antracite per il cronografo con l’aggiunta di un elegante blu metallizzato per il tre sfere.

Da evidenziare la doppia finestrella ad ore “3″ con data e giorno che si trova su entrambi le versoni.

Grazie alla tenuta garantita sino a 100 metri, esso può essere indossato a contatto con l’acqua e sottoposto ad una determinata pressione, qualità tipiche di un orologio sportivo.

Nessuno ci vieta di indossarlo anche in diverse altre occasioni, lontane dalla sua origine ma che lo identificano come un orologio adatto ad ogni momento della giornata.

Un orologio, come accennato all’inizio, mitico a cui aggiungerei un altro aggettivo: intramontabile!!!