Sector Centurion Wind Rose.

Sector Centurion trova la Via del Mare

In questo modo possiamo esclamare toccando con mano il Sector Centurion Wind Rose.

La forza ed il carattere di Sector, espressa sia nella imponenza della cassa (felicemente 48mm) che dalle spigolose anse che ricordano sin da subito quei Sector tosti di una volta, incontrano lo spirito libero di un navigatotre solitario.

Sector Centurion Wind Rose

Sector Centurion Wind Rose

E’ quello che può capitare ad un tradizionale Sector della Collezione Centurion lasciato ad un ambiente ben diverso da quello che può essere quello di aspre parete rocciose che ben ricordano Chris Sharma, testimonial del brand ed arrampicatore ai limiti dell’umano.

Il clima con cui ora si ritrova a dialogare è quello caro ai vecchi marinai, o più semplicemente, di chi ama una pacifica sfida con il l’infinito Mondo del Mare.

Ne nasce una contaminazione che segna il quadrante personalizzato da una Rosa dei Venti.

Maestrale, Tramontana, Levante, ecc sono le indicazioni che in questo orologio diventano presto familiari.

Non cambia poi nient’altro rispetto ai caparbi Centurion della Sector se non una insolita dotazione con un cinturno in duratura gomma nera.

Il miglior vestito per la sfida con la salsedine che attacca ogni elemento d’acciaio (se non ben risciacquato in acqua dolce) e che trova invece pane per i suoi denti nelle resine nere.

Il Quadrante di Sector Centurion Wind Rose

Il Quadrante di Sector Centurion Wind Rose

Sector Centuriun ritrova poi la propria poesia, quella con cui ha maggiore familiarità, nel seconda dotazione prevista:
quella con il cinturino in Cuoio e Tessuto con chiusura in velcro.

Lo avrete notato ma volutamente non ne parlo : la ridicola bussola posta come accessorio sul cinturino in gomma.

Uno strumento buono forse solo per muoversi tra le mura domestiche.

Io la definisco una caduta di stile ma di fronte alla magnificenza di Sector Centurion Wind Rose possiamo chiudere un occhio…se non anche tutte e due !!