Tecnologia Tag-Heuer: fatti, non parole

Navigando sulla rete, il mio collaboratore Lorenzo Ciccone ha scoperto il video qui appresso riportato e lo ha successivamente inserito nella pagina facebook della Gioielleria Cannoletta di Sanremo.

Gustiamolo cliccando sull’immagine e rimandiamo a dopo la visione alcuni commenti.

 

 

Lo abbiamo trovato affascinante perchè esprime in modo suggestivo la tecnologia propria dell’orologeria.

Non è un caso che sia dedicato a Tag-Heuer, maison che ultimamente ha dimostrato un dinamismo eccezionale.

Basti ricordare i grandi sforzi che il brand dedica alla ricerca, con i suoi proverbiali e avveniristici concept-watch, prototipi rivoluzionari che con una frequenza impressionante si trasformano in progetti tangibili e stupefacenti.

Il V4, primo orologio della Storia con trasmissione a cinghie in carbonio, realizzato in 150 pezzi numerati e commercializzato, oppure il Pendolum, quello che sarà il primo orologio magnetico meccanico a propulsione quasi eterna, o il Micrograph, orologio in grado di indicare il millesimo di secondo con la lancetta centrale che compie 10 rotazioni del quadrante al secondo, ne sono gli esempi più eclatanti.

L’ultimo nato di Tag-Heuer è il nuovo calibro di manifattura 1887, per la cui costruzione la maison ha inaugurato un nuovo padiglione della sua sede, entro il quale nasce questo gioiello di tecnologia, con la sua ruota a colonna e il suo pignone oscillante, che è un brevetto Tag-Heuer e permette una reazione di partenza del cronometraggio in tempi contenuti nei millesimi di secondo, e quindi ben al di sotto del tempo di reazione umana.

Tutte queste innovazioni e tecnologie si ripercuotono ovviamente su ogni orologio a catalogo, per i quali è prevista una serie di controlli di qualità e durevolezza veramente eccezionali.

Il video viene dedicato alla Collezione Monza, il cui cronografo dell’ultima generazione è equipaggiato dal calibro 36, beneficiando in modo assoluto delle sue caratteristiche salienti.

In Orologeria nulla si lascia al caso.

Tag-Heuer: il prestigio si conquista!