TISSOT OROLOGI nella Storia del MotoMondiale.

Una fotografia ed un orologio sono la prova che le affinità tra Tissot ed il Motomondiale hanno radici profonde segno che l’amato brand rosso crociato è stato uno dei pionieri del Campionato del Mondo nascente. 

L’occasione è stata un’incontro casuale con la Signora Peggy Doran, Vedova del Pilota Bill Doran, che era accompagnata non solo dalle proprie Figlia e Nipote, Jayne e Emilie, ma anche da una storica foto. 

Bill Doran

Bill Doran

L’immagine d’epoca del compianto Pilota con al polso un Orologio Tissot a testimonianza che il coinvolgimento di Orologi Tissot nel MotoMondiale ha radici profonde e storiche. 

Bill Doran, per chi non lo conoscesse, è un Pilota Britannico vincitore sia ad Assen che a Spa, secondo nel Campionato del Mondo della 350 nel 1951 dietro il mitico Geoff Duke. Una carriera che ha lasciato un segno come nel caso del celebre circuito TT dell’Isola di Man dove una curva, dopo che si ruppe una gamba in occasione di una caduta, porta il Suo nome. 

Ed è sufficiente leggere l’incisione riportata sul retro dell’Orologio Tissot di Bill, mostrata con orgoglio dalla Figlia, per sapere che Suo Papà aveva concluso al 2°posto la Gara di apertura del MotoMondiale, Classe 500, nel 1952 a Berna in Svizzera. 

Già cinquantanove anni fa Tissot saliva sul podio del MotoMondiale segno di una passione che ha radici antichissime. 

Ed a distanza di tanto tempo alcune cose non cambiano mai: l’Orologio di Bill mantiene ancora perfetta la propria marcia, ora al polso della Figlia Jayne, e Tissot continua la propria presenza al MotoMondiale premiando su ogni Circuito i meglio piazzati nelle prove cronometrate che precedono ogni gara  ed assegnano le posizioni sulle griglia di partenza. 

TISSOT OROLOGI ed il MotoMondiale : + di Ieri, – di Domani !