Tissot T-Touch Expert Jungfrau.

Tissot T-Touch Expert Jungfrau: un respiro d’alta quota!

Il Tissot T-Touch Expert è l’orologio Top di Gamma di Tissot. Materiali pregiati, design unico, precisione, tecnologia avanzata e passione dal 1853. Tutto questo ha permesso ai tecnici svizzeri di realizzare questo fantastico computer da polso. L’Expert è equipaggiato con ben tre sensori utilissimi per tutte le attività outdoor. Troviamo, quindi, la funzione di barometro, termometro, la bussola, l’altimetro.

Tissot T-Touch Expert Jungfrau

Tissot T-Touch Expert Jungfrau

Andiamo per ordine, partendo dal design. Come il Tissot T-Touch II, anche l’Expert è caratterizzato da una cassa in acciaio 316L. Nonostante il materiale utilizzato il peso al polso non è eccessivo e la portabilità è molto buona. Lo spessore, forse, è un tantino eccessivo: 14.6mm. Alcuni Casio Pro Trek, specialmente il PRW-2000 o PRG-120 hanno uno spessore di 3-4mm inferiore e, anche se sembrano pochissimi, in realtà al polso fanno molta differenza. Niente di sconvolgente comunque.  

Sul fondello dell’orologio troviamo la scritta Jungfraubahn, il logo commemorativo del centenario (1912-2012) della Ferrovia dello Jungfrau. Sopra al logo è stata dipinta la famosa catena di montagne da cui prende il nome questo orologio e in generale il marchio Tissot.

Come per il T-Touch II anche qui troviamo soltanto 3 tasti fisici disposti lungo il bordo destro dell’orologio. Troviamo il simbolo “+” e “–” sul primo e il terzo tasto mentre in quello centrale, leggermente più grande degli altri due, la lettera “T”.

La forma della T la si può notare in diversi parti dell’orologio. Il display digitale posto sulla parte bassa dell’ampio quadrante assume la forma della lettera T come se questa fosse schiacciata verticalmente. Inoltre, come nel T-Touch II anche la disposizione delle funzioni prettamente outdoor è a forma di T.
Infatti a ore 10, 12 e 2 troviamo rispettivamente le funzioni di Termometro, Meteo e Altimetro, mentre a ore 6 troviamo la funzione Compass. A ore 4 e a ore 8 troviamo, invece, rispettivamente i cronografi e la suoneria.

Logo Tissot Jungfrau

Logo Tissot Jungfrau

La vera “chicca” dell’ Expert è sicuramente la tecnologia touchscreen integrata nell’orologio. Tutte le singole funzioni elencate sono accessibili esclusivamente con un “tap” ovvero con un tocco delle dita sul quadrante. Ci sono ben 7 aree attive e tantissime funzionalità.

Cominciamo dalle funzionalità outdoor.

Il Termometro. Unità di misura di 0,1°C. Come quella di tutti i Casio, offre una precisione decisamente maggiore rispetto a quella offerta da Suunto (1°C). Valori perfettamente in linea con le misurazioni effettuate da alcuni miei Casio (PRT-40c PRG-80, PRW-1500, PRW-2000) e Suunto Elementum Terra. L’unico requisito minimo è sempre il medesimo: togliere l’orologio dal polso almeno 20-30 minuti prima, per poter leggere la reale temperatura ambientale.

Il Barometro. Il sensore, che è anche il responsabile delle letture altimetriche, svolge egregiamente bene il suo lavoro, misurando alla perfezione la pressione atmosferica. E’ possibile settare e regolare la pressione relativa, ma l’orologio è in grado di misurare anche la pressione assoluta. I valori corrispondono sempre a quelli misurati dai Casio in mio possesso, ma soprattutto corrispondono con i valori misurati dalle stazioni meteo ufficiali.

Inoltre in questa modalità le lancette fungono da indicatore di tendenza barometrica. Rispetto alle ore 12, più la lancetta dei minuti si sposta verso destra più significa che il tempo va migliorando; Viceversa, più si sposta verso sinistra più è la pressione atmosferica è alta e quindi la possibilità che si verifichi un temporale è maggiore.

L’altimetro. Unità di misura di 1 metro, come per i Suunto di fascia alta quali Core o Terra, con un’accuratezza da far rizzare i circuiti a qualsiasi Casio, ancora fermi a passi da 5m. Tanta accuratezza e tanta precisione, il sensore è molto sensibile ed è in grado di rilevare anche piccole differenze di altitudine senza “errare” più di tanto. Le letture ottenute sono praticamente le stesse di Suunto Elementum Terra, con piccole differenze di 1-2 metri in più o in meno, totalmente irrilevanti.

Packaging Tissot Jungfrau

Packaging Tissot Jungfrau

Come per il T- Touch II, anche qui per ottimizzare la funzione altimetro è possibile regolare l’emisfero e la zona climatica a partire dalla posizione geografica secondo una tabella memorizzata nell’orologio, basata sulla classificazione dei diversi climi di Koeppen. Una volta impostata la zona climatica effettivamente il sensore si tara perfettamente e già dal primo accesso alla funzione ha segnalato la quota esatta della mia casa e delle mie piccole escursioni senza la necessità di settare alcun valore.

Ottima la funzionalità che, in maniera sequenziale, mostra tantissime informazioni in tempo reale relative all’escursione in corso: ogni due secondi viene visualizzato l’aumento di altitudine totale accumulato durante l’escursione,  la velocità verticale media di salita, la perdita di altitudine totale accumulato durante l’escursione, la velocità verticale media di discesa e infine il tempo totale trascorso. Il range in cui opera il sensore va da -400 metri a +9000 metri; Anche se è inferiore a quello dei Casio Pro Trek (da -700 metri a +10000 metri) le letture ottenute sono molto più precise.

La Bussola. Il sensore non opera in 3D come quello del Suunto Elementum Terra ma offre risultati accurati e precisi perfettamente in linea con tutti i miei orologi Casio. E’ necessario, però, mantenere l’orologio in posizione orizzontale. Il T-Touch Expert è provvisto anche di ghiera girevole, dove sono stampati i 4 punti cardinali e i gradi. La ghiera gira molto facilmente e a differenza di quella montata sul Casio PRW-1500 è molto più silenziosa e ha tutta l’aria di essere più robusta.

La cassa dell’orologio è antimagnetica e infatti il sensore, anche vicino ad un PC o un televisore, indica il Nord magnetico con una buona accuratezza (massimo 5-6 gradi di errore).
Il funzionamento è identico al T-Touch II e al Casio PRW-5000: sono le lancette che cominciano a ruotare sul quadrante ed essere “attratte” dal Nord Magnetico. Sul display digitale vengono visualizzati i gradi.

Al di la delle funzionalità outdoor sono disponibili ben 2 allarmi giornalieri indipendenti, un cronometro che conta fino a 99 ore e in più, rispetto al T-Touch II, è disponibile anche un countdown che funziona in un intervallo di 24 ore.
La suoneria ha un volume non eccelso ma sufficiente e in ambienti normali, non particolarmente rumorosi, è facile da sentire. Il cronometro visualizza i centesimi fino a 59 minuti e 59 secondi dopo di che questi spariranno per far spazio alle ore.

Anche in questo caso Casio vince in fatto di precisione, ma sicuramente Tissot batte alla grande il cronometro del Suunto Elementum Terra in quanto mantiene i centesimi fino allo scattare della prima ora e non soltanto fino al primo minuto.

Tuttavia il sistema di regolazione del conto alla rovescia lascia un po’ a desiderare: bisogna agire premendo i pulsanti “+” e “-” ma purtroppo non si possono settare ore, minuti e secondi in maniera separata. Prima si possono regolare i secondi mantenendo premuto il tasto + per aumentarli o – per diminuirli; quando si raggiungono i 59 secondi, cominciano i minuti ad avanzare (fino a 59) e poi le ore. Questo permette maggiore precisione nella regolazione del conto alla rovescia ma più perdita di tempo per regolare minuti o ore in caso di mancata pressione del tasto anche per un solo istante. Non si tratta di un vero e proprio difetto ma, personalmente, avrei preferito poter regolare ore, minuti e secondi in maniera indipendente, ottimizzando un po’ i tempi.

A completare la dotazione, l’importantissima funzione “SLEEP” che manda in stand-by tutti i sensori, ferma le lancette alle ore 12 e spegne l’LCD; la possibilità di attivare/disattivare i “BEEP” generati della pressione dei tasti o del touchscreen (cosa che, ovviamente, non compromette la suoneria); la possibilità di impostare un secondo fuso orario; Cinturino in pelle con chiusura a farfalla e doppia chiusura di sicurezza; Retroilluminazione del display digitale con una calda luce rossa e fosforescenza delle lancette e delle ore pari del quadrante; Impermeabilità garantita fino a 100 metri.

Un particolare elogio va alla confezione di vendita. Non è il classico “scatolotto” in cartone ma è un vero e proprio cofanetto di grande pregio, da collezione. La confezione è di resistente plastica, colorata in nero e rosso: il nero fa parte del logo Tissot, il rosso è parte integrante della bandiera svizzera. Nella parte apribile del cofanetto sono stampati “a mo di specchio” i rispettivi stemmi su eleganti e fini lamine di alluminio.

Una volta aperta la scatola, l’interno sembra quello del più lussuoso Mercedes. Completamente foderato di cartoncino bianco, troviamo al centro un piccolo cuscino, anch’esso bianco, al quale è assicurato l’orologio. Ai lati troviamo due piccoli vani contenenti piccoli depliant illustrativi grazie ai quali è possibile ripercorrere la storia di questa impresa centenaria della ferrovia del Jungfrau e il manuale. Ma non è finita qui. Questa confezione speciale include anche un libro! Si avete capito bene, un piccolo libro intitolato “Il romanzo di una fabbrica di orologi”, tradotto in italiano, che riassume un secolo e mezzo della vita aziendale di Tissot.

In definitiva, questo orologio non delude affatto le aspettative e il prezzo di 690€ è pienamente giustificato, sia per la qualità dei materiali utilizzati che nella confezione di vendita, sia nell’orologio stesso; Inoltre la tecnologia messa a disposizione da Tissot nel suo T-Touch Expert Jungfrau è veramente ai massimi livelli, precisa ed efficiente. La tecnologia touchscreen in particolar modo è molto sensibile e basta letteralmente sfiorare lo schermo per accedere alle funzioni.

In questo piccolo-grande computer da polso coesistono armoniosamente tre differenti tecnologie: quella analogica, contraddistinta dal fascino che solo le lancette possono dare; quella touchscreen, che contribuisce ad una gradevole ed innovativa “user experience”; quella digitale, che contribuisce a dare sportività e importanza all’orologio, aumentando la precisione e l’accuratezza delle letture dei sensori. Di fronte a cotanta passione per gli orologi e serietà nel produrli non si può fare a meno di apprezzare lo strabiliante risultato.

Tissot T-Touch Expert Jungfrau: more than a watch! Parola di Tissot.