Altri passi verso l’assoluta autonomia

Tag-Heuer prosegue in modo deciso e sistematico la sua marcia verso l’assoluta e completa autonomia produttiva.

Bilanciere completo di spirale

Bilanciere completo di spirale

Il 2013 sarà l’anno che verrà ricordato anche come quello del trasferimento da Cornol (Cortech) al nuovo stabilimento di Chevenez.

Pare infatti che le unità produttive di Cortech siano destinate a rimanere come centro di produzione delle casse.

L’ultima presa di posizione di Swatch Group concretizzatasi con la comunicazione a Tag-Heuer della cessazione di fornitura delle spirali Nivarox, ha costretto la maison di La Chaux de Fonds a intensificare il suo progetto di autonomia produttiva, con l’inserimento a calendario di una fabbrica di spirali, che vedrà la luce probabilmente entro un massimo di 10 anni.

Visto il grande dinamismo dimostrato, unito alle indubbie capacità tecniche del reparto Sviluppo e Ricerca di Tag-Heuer, c’è sicuramente da attendersi un componente di altissima levatura tecnologica.

Nel frattempo i tecnici della maison hanno valutato le caratteristiche delle migliori spirali attualmente sul mercato, restringendo il campo della scelta a due unità produttive di eccezionale valenza quali la svizzera Atokalpa e la giapponese Seiko Instruments Inc.

E’ previsto inoltre l’inserimento del nuovo calibro di manifattura 1887 anche in orologi esterni alla linea Carrera, rendendolo quindi, come è giusto che sia, il movimento di bandiera del brand, appellativo meritato non solo per la sua produzione in-house, ma anche e soprattutto per le fantastiche doti tecniche e il valore aggiunto apportati in primis dall’utilizzo simultaneo di ruota colonna e pignone oscillante.

Vale la pena ricordare che la combinazione di questi due componenti, oltre ad evitare l’incertezza iniziale dell’avvio del cronometraggio dei tradizionali cronografi a camma, evidenziato dal movimento della lancetta dei secondi in quella fase, consente un tempo di reazione dello start di sol0 1/2000 di secondo, autentico record mondiale di categoria nell’Orologeria meccanica.

Si attendono a questo punto le “offensive” del brand in campo commerciale e di marketing, che già fanno fibrillare il mondo dei collezionisti, proiettati verso il 50° anniversario della creazione della linea Carrera.

In quest’ottica assumono una valenza fondamentale gli appuntamenti fieristici previsti nei prossimi giorni a Ginevra e a fine Aprile a Basilea, durante i quali Tag-Heuer sarà certamente protagonista.

L’immagine del bilanciere sotto il titolo è tratta dal sito orologeria.com del competente collega Antica Gioielleria Zamberlan