Aquaracer WAK2180.FT6027, vero sub professionale

Il Subacqueo Professionale Tag-Heuer WAK2180.FT6027

Il Subacqueo Professionale Tag-Heuer WAK2180.FT6027

La definizione di “subacqueo professionale” è forse tra le più abusate del mercato orologiero.

Ciò accade perchè difficilmente si portano bene a conoscenza degli utilizzatori quelle che sono le caratteristiche veramente importanti che devono essere presenti in un prodotto, affinchè questo possa meritare questo appellativo.

Più volte negli articoli inseriti nel nostro network e in altri magazine, abbiamo elencato le peculiarità che un orologio professionale deve necessariamente avere, che sono 6 e che costituiscono il limite minimo al di sotto del quale non si può scendere:

1) Lancette luminose

2) Punto luminoso sulla ghiera

3) Ghiera unidirezionale

4) Corona a vite

5) Impermeabilità minima 30 atmosfere

6) Valvola ad elio

Da questo elenco derivano molte considerazioni, la prima delle quali è che almeno un buon 80% degli orologi considerati dei “Subacquei Professionali”, in realtà non lo sono.

Si abusa su caratteristiche che in realtà non sarebbero indispensabili, quali ad esempio il fondello a vite. Oppure su funzioni tecnologiche quali il “Profondimetro”.

Uno dei pochi orologi veramente professionali, in quanto presenta addirittura caratteristiche superiori a quelle minime qui sopra elencate è il Tag-Heuer WAK2180.FT6027.

Inserito nella prestigiosa Collezione Aquaracer, che recentemente è alla ribalta per essere utilizzata dagli equipaggi detentori della America’s Cup, Oracle, questo orologio è forse il preferito da chi fa del mare la sua professione.

Chi si diletta di pesca subacquea gradisce sicuramente la colorazione nera della cassa, ottenuta con un eterno rivestimento in carburo di titanio, che ricopre la tenacissima e leggerissima cassa in titanio di grado 2.

In questo modo si evitano comnpletamente gli scintillii indesiderati che potrebbero spaventare eventuali prede, e che pure nella profondità degli abissi possono verificarsi sulle superfici lucide dell’acciaio.

Il vetro zaffiro può contare addirittura su un doppio trattamento anti-riflesso, che oltre a prevenire da rifrazioni fastidiose rende una trasparenza eccezionale.

In conseguenza di ciò si può gustare appieno la lavorazione a bande orizzontali del quadrante, che rende l’idea della pavimentazione delle barche con il relativo teak.

L’impermeabilità è addirittura di 50 atmosfere, che oltre a superare quasi del doppio quella minima richiesta per la professionalità dello strumento, resiste alla pressione esercitata dal mare a 500 metri di profondità.

Naturalmente la corona è a vite, ed è provvista di guarnizioni o-ring di tipo speciale.

Anche il fondello è a vite, seppure, come abbiamo visto non sia indispensabile, ma fornisce comunque una tranquillità impagabile.

Il punto luminoso sulla ghiera e posizionato a ore “12″ (o meglio in corrispondenza dello = della ghiera), è in superluminova, il moderno materiale che riesce a rendere luce senza avere controindicazioni di tipo radioattivo.

Stesso materiale arricchisce le lancette, tra cui spicca la forma a freccia di quella dei secondi al centro.

Gli index sul quadrante sono applicati a mano.

Abbiamo lasciato per ultima la valvola ad elio, in quanto merita un minimo di considerazione, trattandosi di una funzione non spesso disponibile sugli orologi.

La valvola interviene in questo orologio in modo automatico.

Il suo funzionamento preserva l’orologio dall’esplosione quando il sub si immerge all’interno della campana iperbarica.

Superando una certa profondità (solitamente i 40 metri), gli atomi di azoto, fortemente compressi, subiscono una diminuzione del volume e riescono a penetrare all’interno della cassa, anche attraverso la corona a vite.

Nella risalita, venendo a diminuire la pressione, la loro compressione diminuisce e riprendendo la massa abituale rimangono imprigionati all’interno della cassa dell’orologio e lo farebbero letteralmente esplodere, se non intervenisse la valvola per farli fuoriuscire.

Il movimento di questo prezioso segnatempo è meccanico a carica automatica, e precisamente si tratta del calibro 5, uno dei più performanti della gamma.

Queste poche indicazioni rendono abbastanza l’idea di quanto importante e delicato sia l’argomento di una corretta impermeabilità, che Tag-Heuer tratta con la stessa profonda attenzione di tutte le altre prerogative, con materiali, accorgimenti, tecnica e tecnologia elevatissime, nonchè con rigidissimi controlli di qualità.

E’ questa la differenza tra un prodotto dozzinale ed uno di alto livello.