E’ l’abito che fa il Monaco – Flessioni e ri-flessioni

Sensazioni. Sono quelle che esprime l’Ing. Negro nel suo articolo che presentiamo oggi nel blog.

Mauro Negro, tra le tante sue attività e impegni, scrive anche per il Blog “Enrico WordPress: di tutto e di più”, il sito dove appaiono le anticipazioni e le pre-notizie sussurrate nel mondo della Gemmologia e dell’Orologeria.

Negro tiene due rubriche a cavallo tra Storia, Leggenda, Scienza e Filosofia: “La Misura del Tempo” e “Alchimia, Oroscopi e Pietre Preziose”.

Veramente godibile e particolsare questo suo intervento sul Tag-Heuer Monaco:

Ho al polso il nuovo Monaco Mc Queen calibro 12

 - Io ? protetto da te ? hai presente cosa disse la volpe alla gallina ?

 - Sì : Niente .

 - h uh ..h ?

 - Non disse niente. Se era una volpe seria : la gallina non ebbe tempo.

  (Dal film Papillon : Dustin Hoffman e Steve McQueen. )

Che cosa si prova a “ polsare un pezzo di storia ” ?

                      – è come provare a essere un nano. Come fai ? -

                                ( Robert Mitchum )

Erano anni che l’osservavo. Il Tag Heuer Monaco.

La forma è nota

Non passa inosservata.

Come la Porsche guidata da Steve Mc Queen nel film

Come i distributori Gulf ( chi li ricorda ? )

Come i capelli lunghi e le basette.

È come certe auto, certe moto, certe donne, ecc.. o piace o non piace.

Non ci sono vie di mezzo.

Non è un pezzo buono per tutti i caratteri.

                                         – Bene meglio così -

                                                          ( Io stesso)

Poi subentra il fattore razionale. E allora si cerca sui manuali, si chiede in giro e soprattutto a se stessi

La meccanica : sarà come ? , la forma quadrata sarà resistente all’acqua ? e poi .. il valore ?

Inutile se uno vuole cercare alla fine un elemento negativo lo troverà senz’altro.

                                                                       

 - Nullum est vitium sine patrocinio ? –

 ( = non c’è un solo difetto che non si possa giustificare )

 

   ( L. A. Seneca)

e uno aspetta. Una lunga pausa di ir-riflessione

Come quando uno aspetta. Aspetta un avvenimento. A lungo.

Alla fine uno continua a provare l’emozione e a chiedersi quando arriverà.

Ed è l’attesa che riempie l’animo.

Se potete … Compratelo in una bi-occasione.

Cos’ è una bi-occasione ?

Una situazione che ogni tanto capita nella vita.

In cui due eventi, due occasioni si sovrappongono.

La prima quella economica. Accumulare i soldi. Nel tempo lentamente ma con costanza.

Come vedere arrivare la fine di un mutuo.

Vedere le banconote che si accumulano.

Oppure con infinta pazienza come un ragno che tesse la tela cercare l’occasione.

Saper attendere con infinita pazienza ma con le certezza del risultato.

Se

Traduzione ( mia, un po’ libera )

Se riesci a mantenere la calma quando tutti attorno a te la stanno perdendo;

Se hai fiducia in te stesso quando tutti dubitano di te, ma tu rispetti i loro dubbi;


Se sai aspettare senza stancarti di aspettare; se essendo calunniato non rispondi con calunnie;

Se odiato non dai spazio all’odio senza atteggiarti a buono o saggio;


Se sai sognare ma i sogni non sono i tuoi padroni;

Se riesci a pensare il fine e non fai di pensieri il tuo fine;

Se sai incontrarti con il successo e la sconfitta e trattare questi due inganni allo stesso modo;

Se riesci a sopportare di sentire la verità che tu hai detto, distorta da chi vuol ingannare gl’ingenui;


Se sai guardare le cose, per le quali hai dato la vita distrutte e sai umiliarti a ricostruirle con strumenti logori;

Se sai fare un’unica pila delle tue vittorie e rischiarla in un solo colpo a testa o croce e perdere e ricominciare senza lasciarti sfuggire una parola su ciò che hai perso;

Se sai costringere il tuo cuore, i tuoi nervi, i tuoi polsi a sorreggerti anche quando non li senti più e in te non c’è più nulla, solo la volontà che dice : Resistete

Se sai parlare con i disonesti senza perdere l’ onestà o passeggiare con i re senza perdere il tuo contegno;

Se non possono ferirti ne’ le offese dei nemici ne’ le premure degli amici ;

Se per te contano tutti gli uomini, ma nessuno di più;

Se riesci a riempire l’inesorabile minuto dando valore ad ogni istante che passa:

tua e’ la Terra e tutto ciò che vi e’ in essa e – quel che più conta – sentirai chi ti dice sei un Uomo, figlio mio !

La seconda comprarlo in una grande occasione.

Ma che sia voluta.

La laurea. La nascita del figlio. Il primo lancio col paracadute.

( Quello serio non quello dalla torre di prova )

Qualcosa di grande ma che dipenda da noi.

Ecco perchè sono sconsigliabili : acquisto di euro-bond , matrimoni, viaggi organizzati ecc..

 

Poi ogni volta che uno guarderà il quadrante il ricordo sarà il doppio.

I suoi colori forti ( blu bianco e lancette rosse ) risaltano.

Ma non è lo sgargiante di certi watch.

Il cinturino rigorosamente in pelle. Blu.

La calma dei forti

E puoi essere in jeans o in smoking.

                                                               – Perché hai messo il Tag ?

                                    – Perché il Monaco logora .. chi non ce l’ha.

                                                   (sempre Io stesso )

Di certo non fai “tappezzeria ”.

E quando invece uno passeggia in inverno al tramonto

e vede le sfumature di rosso, le sul mare blu scuro e la spuma bianca.

( la spuma ? quella del mare non quella nel bicchiere )

allora anche lo sguardo allo Steve Mc Queen è più caldo

                                     – Le regole esistono. Ma c’è chi le cambia.