Gulf e Tag-Heuer, il matrimonio perfetto

L’affiatamento tra due realtà commerciali è un obiettivo spesso cercato ma difficilmente raggiungibile.

Lo scopo è quello di unire la forza di due immagini che può produrre una sinergia in alcuni casi prorompente.

Non è facile, anche perchè i partner devono essere qualcosa in più che compatibili.

Le caratteristiche peculiari delle due aziende devono essere molto simili, e capaci di produrre un’immagine che richiami, ciascuna nel proprio campo, le identiche sensazioni.

Nel caso di Gulf e Tag-Heuer, questa magia si è innescata immediatamente durante gli anni ’60, e, caso più unico che raro, ha continuato per oltre 50 anni a produrre immagini virtuose.

La collaborazione è iniziata quasi per caso, con la mitica interpretazione di Steve Mc Queen del film “Le Mans”. Gulf campeggiava con il suo prestigioso logo sulla tuta di gara e sull’auto del driver, mentre Heuer si faceva fieramente notare al polso.

Istantaneamente è scattata una scintilla che resta accesa tuttora.

Per celebrare questa simbiosi, periodicamente Tag-Heuer rinverdisce questa tradizione creando modelli di orologi che vanno sistematicamente a ruba, e restano nelle collezioni private a testimonianza di un mito che ormai non potrà più tramontare.

Chi ha acquisito i pochi Monaco-Gulf che sono stati prodotti a più riprese in passato, ne sa qualcosa e li costudisce gelosamente resistendo a offerte allettanti quasi sistematicamente.

L’ultima idea di Tag-Heuer è stata quella di celebrare l’amicizia dei due marchi con una linea da collocare all’interno della Collezione Formula 1, forse quella toponomasticamente più attinente.

Nascono così il Tag-Heuer WAH1013.FT6026 e il WAH1013.BA0860, cronografi al quarzo meccanicamente ed elettronicamente identici, che differiscono esclusivamente per il cinturino in caucciù nel caso del primo, e bracciale in acciaio per il secondo.

Particolarità peculiare di questa linea è la gran data, complication visibile a ore “6″ del quadrante.

Sono entrambi ovviamente subacquei a 200 metri grazie alle cure dei tecnici Tag-Heuer, i quali hanno pensato per questa linea di ricorrere al sistema a vite sia per il fondello che per la corona.

Una piacevole e rassicurante protezione in acciaio trattato a PVD preserva la corona da urti non previsti.

Il vetro zaffiro inoltre assicura una perfetta visibilità del quadrante, caratterizzato ovviamente dalle bande verticali con i colori “Gulf”.

Per la gioia di appassionati e collezionisti il prezzo di listino è stato fissato a €. 900,00, il che rende questi orologi accessibili e assolutamente appetibili … finchè saranno disponibili.