Novità sul Tag-Heuer Mikrograph 1000

Un passo avanti verso l’incredibile!

Prende forma e concretezza l’eccezionale progetto di Tag-Heuer circa il primo cronografo meccanico a 1/1000 di secondo.

Clicchiamo sull’immagine per gustare il video informativo di Tag-Heuer

Già nel 1916 Heuer stupiva il mondo con la creazione del Mikrograph, un cronografo manuale in grado di calcolare il centesimo di secondo attraverso l’indicazione con la lancetta centrale.

Nel 2011 questo progetto è stato arricchito dall’arrivo sul mercato dell’orologio automatico da polso che ripropone l’identica peculiarità del suo predecessore, ma con l’utilizzo delle tecnologie più avanzate dell’orologeria moderna, che hanno consentito di raggiungere la frequenza di 360.000 alternanze all’ora.Ora Tag-Heuer rischia davvero di porre in imbarazzo … se stessa.

Chiamare “nuovo” il concept del Mikrograph a 1/1000 di secondo, rischia infatti di far apparire “vecchio” un orologio rivoluzionario uscito quest’anno!

Eppure … questa è Tag-Heuer, una maison che vince ogni prudenza per proporre tecnologia sempre più avveniristica.

Ora, e grazie a questo concept, le alternanze orarie sono 3.600.000, un dato che ha dell’incredibile se lo pensiamo ottenuto da un movimento meccanico.

Il passo avanti di cui si parlava ad inizio articolo è relativo all’estetica del mito.

Un’elegante cassa nera che racchiude un gioiello di Scienza e Tecnica.

Pensiamo solo che il bilanciere riesce ad oscillare ad una frequenza ben 125 volte superiore alla maggior parte dei cronografi di alta fascia, e 10 volte più veloce del Mikrograph 100.

La spirale vibra a 1000 hz.

Per realizzare questo splendore sono stati utilizzati 53 rubini, e l’autonomia di marcia dell’orologio ha raggiunto le canoniche 42 ore.

Ci si potrà avvalere della funzione al millesimo di secondo per cronometraggi fino a 2,5 minuti!

Tutto racchiuso in un diametro di mm. 35,8 per uno spessore di mm. 7,95, il che ne fa un normalissimo 15 linee e 3/4.

I pezzi che lo compongono sono 354.

Il diametro della cassa in titanio carbonato sarà di mm. 45,0, il cinturino in gomma e l’impermeabilità a 100 metri.

Anche il vetro posteriore è in zaffiro, per permettere di ammirare le rifiniture dell’orologio con i suoi 2 bilancieri.

Ecco alcuni esempi di quanto saremmo in grado di cronometrare con il Mikrograph 1000, ovvero … quanto si può fare in 1/1000 di secondo:

Usain Bolt percorse cm. 1,2 quando stabilì l’attuale record del mondo dei 100 m. in 9″58;

Il treno Maglev percorre 14 cm. tra l’aeroporto Pudong International e Shanghai;

Un Airbus 380 vola per 24 centimetri nel tratto tra Zurigo e Singapore;

Un aeroplano supersonico rompe il muro del suono (Mach 1) e vola per cm. 33.

Un prioettile dell’M16 viaggia per cm. 97;

L’Apollo 10, stabilendo l’allora primato mondiale di velocità assoluta nel 1969, viaggiò per m. 10;

La Terra ruota per m. 29,8 attorno al Sole;

Un neutrone veloce viaggia per Km. 10;

La luce attraversa Km. 300;

La lancetta centrale del Mikrograph 1000 compie 10 giri di 360!.

Per avere al polso una delle meraviglie del mondo moderno si possono chiedere informazioni ed eventualmente prenotare il proprio Mikrograph 1000, compilando senza impegno il modulo che apparirà cliccando QUI.