Le novità Tag-Heuer a Baselworld 2014

Il CEO Stephane Linder presenta i nuovi gioielli tecnologici

 

A Baselworld 2014, Tag-Heuer ha presentato alcune importanti novità, quali il nuovo calibro di manifattura CH 80, il Monaco V4 Tourbillon, nonchè il favoloso Meridiist Infinity Phone.

Clicchiamo sull’immagine qui sotto e assistiamo ad un’intervista a Stephane Linder,  CEO della maison elvetica, che illustra dal vivo queste importanti creazioni.

Come abbiamo visto, Linder non si è limitato a illustrare gli aspetti estetici, ma è spesso sceso nel dettaglio tecnico, segno che ormai questo è il linguaggio abituale del brand, proiettato in modo inarrestabile verso la conquista piena del mercato tecnologico.

Il settore orologiero funge da apri-pista per conquiste futuristiche che stanno sconvolgendo la comune filosofia del settore.

Tag-Heuer sta interpretando in modo totalmente nuovo il comparto orologiero in virtù delle nuove invenzioni studiate per il fantastico V4, con il rivoluzionario sistema di trasmissione a cinghie e la massa dell’automatico che lavora in modo lineare, oppure con il levismo pensato per animare le vertiginose oscillazioni del mikrogirder, o ancora con il tentativo di conquista del moto perpetuo, attraverso la novità del Pendolum. Tutti orologi nati a livello di concetto, ma che hanno iniziato a trovare l’applicazione pratica e la realizzazione formale.

Il passaggio dallo status di semplice monteria, seppur di altissima fattura e qualità, a vero produttore di pregiatissimi calibri di manifattura, non è stato vissuto dal brand, come è avvenuto per altri competitor, come l’esigenza del “taglio” della fornitura dei movimenti ETA da parte di Swatch Group. Al contrario, essa è stata un’esigenza propria della maison, derivante da una crescita inarrestabile a livello di ricerca qualitativa, tale da impedire di trovare sul mercato prodotti adeguati, e che ha suggerito di conseguenza la decisione di costruirli da sè.

Oggi si può dunque affermare senza tema di smentita, che Tag-Heuer rappresenta il meglio in assoluto nel campoi dell’Orologeria nel Lusso sportivo a livello altamente qualitativo. E prova ne è l’incremento della presenza del brand in tutte le manifestazioni che necessitano di un cronometraggio non simbolico, ma estremamente concreto ed efficace, quale ad esempio il Gran Premio di Monaco di Formula 1, per il quale Tag-Heuer è sponsor privilegiato e Time-Keeper.