Tag-Heuer 1887, avanti tutta!

Il momento storico che stiamo vivendo è caratterizzato da una crisi economica che sta mettendo a dura prova le realtà commerciali e industriali di tutto il

Tag-Heuer Carrera CAR2111.FC6266 equipaggiato con il calibro di manifattura Tag-Heuer 1887

pianeta.

Assume quindi una valenza ancora maggiore la dimostrazione di forza che alcuni brand dell’Orologeria ha palesato.

Tra questi Tag-Heuer assurge a vero e proprio esempio, avendo presentato il proprio movimento di manifattura, e proseguendo senza soste il proprio progetto strategico, che colloca il brand tra le più accreditate stelle di questo firmamento.

E’ notizia di questi giorni, infatti, il potenziamento della collezione Carrera, con orologi che saranno equipaggiati dal calibro 1887.

La scelta di Jean Christophe Babin è stata una logica conseguenza della grande accoglienza che il mercato ha dimostrato al calibro di manifattura, che si è perfettamente integrato, risultando immediatamente tra i movimenti che hanno catalizzato maggiormente l’attenzione di appassionati e addetti ai lavori.

I motivi sono noti: la presenza contemporanea di due tra le migliori soluzioni tecniche mai adottate per la costruzione di un cronografo: ruota a colonne e pignone oscillante.

Ma se per la prima ci si è dilungati abbastanza sui vari blog e riviste di settore, in quanto si tratta di una “riscoperta”, il secondo corre il rischio di essere trascurato in relazione alla sua eccezionale valenza tecnica.

Il pignone oscillante, infatti è quella soluzione complementare alla ruota a colonne che risulta indispensabile per completare un quadro tecnico difficilmente superabile.

Tag-Heuer Carrera calibro 1887 nella versione CAR2110.BA0720

L’azione del pignone consente infatti di ottimizzare al massimo la funzione delle colonne, nella precisione del rinvio e per la velocità di reazione allo start del cronometraggio.

Le prestazioni derivanti sono assolutamente eccezionali: è stato calcolato che il tempo meccanico di reazione all’impèulso di partenza trasferito dalla pressione del pulsante è pari a 1/2000 di secondo.

Il calibro 1887, quindi, segna il limite netto tra la tecnologia ed il limite umano di reazione, fermo attorno a circa 15 centesimi di secondo.

E’ logico perciò che Tag-Heuer crei attorno alla sua manifattura un’adeguata collezione che si tramuterà in una maggiore scelta per gli appassionati, i quali sono i beneficiari finali di tutti gli sforzi perpetrati.

In attesa delle nuove creazioni, possiamo con fiducia scegliere tra i modelli attualmente a catalogo, certi che il loro tasso tecnico risulterà insuperato nei prossimi anni.

Oggi infatti possiamo contare sul calibro 1887 espresso in una collezione che comprende il quadrante bianco, quello nero e le versioni con cinturino in coccodrillo o in acciaio.

Tutti inseriti nella famiglia Carrera, i 1887, che portano la sigla CAR2110 e CAR 2111 a seconda del colore del quadrante, hanno un look molto piacevole e attuale, arricchito da una portabilità non comune.

Carrera 1887 di Tag-heuer, può essere portato con soddisfazione sia in occasioni sportive che eleganti, rispondendo a quei preziosi canonici di universalità che solo i prodotti di classe superiore riescono a raggiungere.