Orologio Timex Ironman Run Trainer.

il Mio Primo Orologio con GPS incorporato…di Rossano Rizzato (Prima Parte)

 

Incomincio con il precisare che è il mio primo orologio con GPS incorporato, il precedente orologio era un POLAR S625X;  parliamo dell’Orologio TIMEX IRONMAN RUN TRAINER orologio con GPS incorporato , con un  display generoso dalla forma arrotondata .

L’ora si posiziona nella linea centrale  ben in evidenza e le informazioni del mese e del giorno defilate sopra e sotto la riga principale; al primo impatto visivo mi piace, da l’idea marcata di un orologio fatto apposta per lo sport.

Il primo giorno che ho preso in mano la macchina per incominciare a impostare i miei dati mi sono appoggiato alla guida rapida inclusa nella confezione, ma ritenendola troppo rapida mi sono scaricato dal sito ufficiale il manuale che è più completo.

Orologio Timex Ironman Run Trainer

Orologio Timex Ironman Run Trainer

 

Ho cominciato a navigare nei menù e sotto menù  della macchina perdendomi subito in tutte quelle scelte;  ho saltato il paragrafo e ho incominciato a caricare la batteria della macchina tramite cavo USB collegato al PC ; il manuale mi diceva di andare sul link TIMEX e scaricare il software, una volta scaricato sono entrato nelle impostazioni e da lì ho caricato tutti i dati richiesti:  peso, altezza, data di nascita, attività e molto altro ancora.

Ho provato a personalizzarlo e a giocarci un po’, ho salvato il tutto e poi trasferito alla macchina: è stato più rapido e semplice così che impostarlo manualmente.

Mi sono messo a leggere il manuale in PDF per poterlo utilizzare il giorno dopo e testarlo subito con Marco.

Come da manuale il giorno della prima prova, la ricerca dei satelliti ha richiesto  5/7’ prima di configurarsi, mentre la frequenza cardiaca si è impostata quasi subito; il manuale consiglia una procedura pre gara che consiste nel  far ricercare alla macchina il segnale GPS e la frequenza cardiaca, far partire il cronometro per pochi secondi e  stopparlo subito; cosi facendo sia il segnale GPS che quello cardio rimangono impegnati e pronti subito per la gara.

L’utilizzo dei tasti non è subito pratico ci vuole un pochino di tempo per memorizzare dove sono lo start e lo stop,  è facile confondersi e stoppare anzitempo.

La prima prova fatta sul campo si è svolta senza problemi:  subito dopo la corsa si stoppa il crono  e si tiene pigiato per qualche secondo il tasto stop fino a che non esce la scritta salva e con i tasti su e giù si sceglie si o no. 

Questa funzione è pratica e ti da la possibilità di scegliere se ne vale la pena salvare l’allenamento o buttarlo;  ha anche una funzione impostabile  che rileva per 2’ la frequenza cardiaca e registra il tempo che ci mette a scendere per poi essere  confrontata con altri allenamenti simili  e verificare in tale modo quanto tempo ci mette a scendere la frequenza e vedere se si sta migliorando o no.  

A casa poi ho scaricato tutto su PC e salvato  online l’allenamento.  Li ho incontrato  delle piccole difficoltà:  io già di mio non sono uno “smanettone” come il Marco o quanto meno non ci lavoro e ho avuto qualche problema  nel riuscire a visualizzare i grafici degli allenamenti.

Ho potuto constatare però che  in questo software ci sono molte voci che ti fanno vedere le info sull’allenamento anche se per il momento sono riuscito a visualizzare quelle più importanti per me.

Ho letto nel web varie recensioni su questo orologio e alcune dicono che è un orologio semplice e intuitivo. A parer mio,  che parlo da semplice utilizzatore con conoscenze base in materia di questo tipo di orologio, non mi è parso poi così semplice; certo ci si arriva leggendo bene passo a passo e cercando di ottenere poche cose per volta perché ci sono menù, sotto menù e sotto sotto menù.

Devi sempre verificare che quello che chiedi alla macchina sia quello che hai impostato tu . Per esempio sono riuscito solo dopo tre uscite a capire come si evidenziano le info su quattro righe  durante una seduta di allenamento e lo stesso per impostare il bip del passo al km e altro.

Sono ancora in fase di settaggio sia di orologio, ma soprattutto di software penso di andare da Marco  e dargli il link e le mie password per analizzare i miei dati e scorrere le info più importanti.  

(Continua)